Homepage

Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Ripartizione trattamento di reversibilità tra coniuge divorziato e coniuge superstite

26 Aprile 2019 | di Stefano Lapponi

Pensioni

La questione affrontata nella pronuncia in commento riguarda, in materia di divorzio, la ripartizione della pensione di reversibilità tra coniuge divorziato e coniuge superstite.

Leggi dopo
Quesiti Operativi Quesiti Operativi

Obbligo di fedeltà e licenziamento per giusta causa

24 Aprile 2019 | di Teresa Zappia

Impugnazione del licenziamento

Può costituire giusta causa di licenziamento l'aver taciuto al datore di essere socio di una società concorrente?

Leggi dopo
Quesiti Operativi Quesiti Operativi

Gravidanza durante il periodo di preavviso

24 Aprile 2019 | di Teresa Zappia

Maternità

Quali effetti produce sul licenziamento la gravidanza intervenuta durante il periodo di preavviso?

Leggi dopo
Quesiti Operativi Quesiti Operativi

La privazione delle mansioni non è alternativa al licenziamento

23 Aprile 2019 | di Teresa Zappia

Demansionamento

Licenziamento successivo alla soppressione della posizione lavorativa: è possibile chiedere il risarcimento del danno determinato dall'eventuale totale privazione di mansioni nel periodo precedente alla cessazione del rapporto?

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Decadenza e accertamento o costituzione del rapporto di lavoro in capo a soggetto diverso dal titolare

23 Aprile 2019 | di Fabrizio Ferraro

Prescrizione e decadenze

Non decorrono i termini di decadenza per la contestazione di un appalto illecito (art. 32 comma 4, lett. c, l. 183/2010) se è privo di forma scritta il licenziamento intimato dall'appaltatore (datore fittizio) e attribuibile ex lege all'appaltante (utilizzatore effettivo).

Leggi dopo
News News

Esclusa l’indennità sostitutiva della reintegra se il lavoratore illegittimamente licenziato è nel frattempo andato in pensione

23 Aprile 2019 | di La Redazione

Cassazione civile

Impugnazione del licenziamento

In caso di dichiarazione di illegittimità del licenziamento e di impossibilità sopravvenuta dell’obbligazione reintegratoria per causa estranea al datore di lavoro, è esclusa anche l’indennità sostitutiva.

Leggi dopo
Casi e sentenze di merito Casi e sentenze di merito

Anzianità di servizio quale unico parametro della tutela risarcitoria?

19 Aprile 2019 | di Sabrina Apa

Trattamento di fine rapporto

In una vicenda che coinvolge la persona del lavoratore nel momento traumatico della sua espulsione dal lavoro, la tutela risarcitoria non può essere ancorata all'unico parametro dell'anzianità di servizio.

Leggi dopo
Quesiti Operativi Quesiti Operativi

È legittimo il ricorso ad una agenzia investigativa per accertare il rispetto o meno dell'orario di lavoro e dunque l'inadempimento contrattuale, o ciò si traduce in una illecita vigilanza dell'attività lavorativa?

18 Aprile 2019 | di Teresa Zappia

Orario di lavoro

: È legittimo il ricorso ad una agenzia investigativa per accertare il rispetto o meno dell'orario di lavoro e dunque l'inadempimento contrattuale, o ciò si traduce in una illecita vigilanza dell'attività lavorativa?

Leggi dopo
Casi e sentenze di merito Casi e sentenze di merito

Licenziamento intervenuto successivamente allo scadere del periodo di prova

18 Aprile 2019 | di Sabrina Apa

Tribunale di Sassari

Licenziamento individuale

Una volta accertato che il periodo di prova è già scaduto, licenziare motivando solo sul mancato superamento della prova equivale a licenziare ad nutum, cioè perché si è voluto licenziare e basta, senza alcuna ragione a fondamento della scelta, in violazione di quanto sancito dall'art. 1, l. n. 604 del 1966 (il licenziamento del prestatore di lavoro non può avvenire che per giusta causa ai sensi dell'art. 2119, c.c., o per giustificato motivo).

Leggi dopo
News News

Accordo transattivo e consapevolezza del lavoratore

17 Aprile 2019 | di Sabrina Apa

Cass., sez. lav.

Rinunce, transazione e conciliazione

Dalla scrittura contenente la transazione devono risultare gli elementi essenziali del negozio, e quindi, la comune volontà delle parti di comporre una controversia in atto o prevista, la res dubia, vale a dire la materia oggetto delle contrastanti pretese giuridiche delle parti...

Leggi dopo

Pagine