Homepage

Casi e sentenze di merito Casi e sentenze di merito

Skype su pc aziendale e frasi diffamatorie al datore: è licenziamento per giusta causa

18 Agosto 2017 | di La Redazione

Tribunale Genova

Licenziamento individuale

Ove il lavoratore utilizzi anche solo dinanzi a terzi (i compagni di lavoro) espressioni diffamatorie nei confronti del datore di lavoro mediante la piattaforma skype dal pc aziendale, non viola la privacy il datore di lavoro ne sia venuto a conoscenza non per avere forzato o aperto posta riservata ...

Leggi dopo
Quesiti Operativi Quesiti Operativi

Sanzioni disciplinari e audizione orale

17 Agosto 2017 | di Teresa Zappia

Contestazioni disciplinari

Il datore deve permettere al dipendente di difendersi oralmente, dopo la contestazione disciplinare, anche se ha già presentato un'esaustiva difesa scritta?

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Responsabilità dell’appaltatore per omessa informazione sui rischi specifici nei confronti del subappaltatore

16 Agosto 2017 | di Aldo De Matteis

Cass. pen.,

Appalto

L’appaltatore, che non abbia svolto ingerenza nell’opera del subappaltatore, non è tenuto a fornirgli informazioni sui rischi specifici esistenti nell’ambiente di lavoro.

Leggi dopo
News News

Quando il badge diventa strumento di controllo tout court del lavoratore?

14 Agosto 2017 | di La Redazione

Videosorveglianza

La Corte di Cassazione, con sentenza n. 17531/2017, ha chiarito che se il badge non si limita a registrare il quantum della prestazione lavorativa, ma raccoglie dati più approfonditi della stessa, può diventare uno strumento di controllo vero e proprio, sottoposto alle relative regole.

Leggi dopo
Casi e sentenze di merito Casi e sentenze di merito

È a carico del lavoratore la prova degli indici della subordinazione

11 Agosto 2017 | di La Redazione

Tribunale Chieti

Lavoro dipendente e subordinazione

Spetta a chi chieda accertarsi la natura subordinata del rapporto di collaborazione allegare e provare, elementi idonei a configurare il dedotto vincolo di subordinazione, ovverosia non solo la connessione funzionale della propria attività con l'attività di impresa, che della collaborazione rappresenta elemento indefettibile ...

Leggi dopo
Focus Focus

Il lavoro alle dipendenze della Pubblica Amministrazione

10 Agosto 2017 | di Andrea Patrizi, Annalisa Ebreo

Lavoro pubblico

Nel corso degli anni si è assistito ad una tendenza (invero discontinua) volta alla progressiva applicazione di elementi della disciplina privatistica anche ai lavoratori chiamati ad operare alle dipendenze dello Stato. Tuttavia, la peculiare natura del datore di lavoro pubblico ha determinato il permanere di ambiti sottratti alle leggi ed ai principi propri del rapporto di lavoro privato. Elementi di specialità li ritroviamo in primis nella materia inerente l’accesso al pubblico impiego. Tutt’oggi, infatti, sussiste l’obbligo di procedere alla scelta del personale delle pubbliche amministrazioni tramite procedura selettiva. Adattate alla peculiare natura del rapporto di lavoro pubblico sono altresì le discipline dei c.d. “contratti flessibili”. Nel presente contributo si procederà all’esame dei suddetti istituti anche alla luce delle modifiche apportate al D.Lgs. 30 marzo 2001, n. 165 (anche detto T.U.) dal D.Lgs. 25 maggio 2017, n. 75 e (in minima parte) dalla Legge 22 maggio 2017 n. 81, il Jobs Act del lavoro autonomo).

Leggi dopo
News News

Introdotto l’obbligo del preventivo scritto per l’avvocato

09 Agosto 2017 | di La Redazione

Lavoro autonomo

Dopo l’approvazione in via definitiva da parte del Senato il 2 agosto 2017, il disegno di legge annuale per il mercato e la concorrenza, dopo un tormentato iter, è diventato legge con molti aspetti che toccano direttamente e indirettamente l’attività dell’avvocato. La prima significativa novità, di cui occorre analizzare la portata in attesa della pubblicazione del testo sulla Gazzetta Ufficiale, è sicuramente l’introduzione dell’obbligo per l’avvocato di fornire un preventivo scritto al cliente.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Obbligo di repêchage nell’ambito del “gruppo” d’impresa e capacità professionale specifica del lavoratore

09 Agosto 2017 | di Maria Teresa Crotti

Cass. sez. lav.,

Licenziamento economico

Non assolve all’obbligo del repêchage il datore di lavoro che offra al lavoratore licenziando un trasferimento presso una sede di un’altra società del “gruppo”, in quanto quest’ultimo è rilevante sotto il profilo economico ma non sotto il profilo giuridico, salvo che si accerti l’esistenza di un unico centro di imputazione del rapporto di lavoro.

Leggi dopo
Casi e sentenze di merito Casi e sentenze di merito

È licenziamento orale se la lettera viene prodotta dal datore tardivamente in giudizio

09 Agosto 2017 | di La Redazione

Appello Potenza

Licenziamento individuale

Qualora l’estinzione del rapporto per licenziamento sia circostanza incontroversa tra le parti, rimanendo dubbie le modalità dello stesso è il datore di lavoro a dover dimostrare la sussistenza di tutti i requisiti formali e di efficacia del recesso che afferma di aver ritualmente intimato e, ...

Leggi dopo
News News

Falsa attestazione in servizio: allungati i tempi per la denuncia e l’azione contabile

08 Agosto 2017 | di La Redazione

Licenziamento disciplinare

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 4 agosto 2017 il decreto legislativo 20 luglio 2017, n. 118 titolato Disposizioni integrative e correttive al decreto legislativo 20 giugno 2016, n. 116, recante modifiche all'articolo 55-quater del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, ai sensi dell'articolo 17, comma 1, lettera s), della legge 7 agosto 2015, n. 124, in materia di licenziamento disciplinare.

Leggi dopo

Pagine