Casi e sentenze di merito

Congedo parentale e contrattazione collettiva

15 Ottobre 2018 |

Tribunale Grosseto, sez. lav.

Congedi parentali
 

In tema di congedo parentale, il t.u. a sostegno della maternità e paternità (d.lgs. n. 151 del 2001) fissa il trattamento minimo inderogabile a favore del lavoratore, mentre quella convenzionale può ampliare in senso migliorativo le soglie di tutela oppure disciplinare le materie riservate alla competenza della contrattazione collettiva o quelle che il legislatore ha deciso di non regolare (nel caso di specie, la normativa sul congedo parentale è integrata dal CCNL del comparto scuola il cui art. 12 prevede che nell'ambito del periodo di astensione dal lavoro di cui all'art. 32, comma 1, t.u. cit., per le lavoratrici madri, o in alternativa per i lavoratori padri, i primi trenta giorni, computati complessivamente per entrambi i genitori e fruibili anche in modo frazionato, non riducono le ferie, sono valutati ai fini dell'anzianità di servizio e sono retribuiti per l'intero).

Leggi dopo