Casi e sentenze di merito

Contratti a tempo determinato: le ragioni oggettive del termine vanno specificare per iscritto, in modo circostanziato e puntuale

24 Settembre 2019 |

Corte appello Roma, sez. lav.

Lavoro a tempo determinato
 

In tema di assunzioni a termine l'art. 1, comma 2, del d.lg. n. 368 del 2001 impone al datore di lavoro di specificare in apposito atto scritto, in modo circostanziato e puntuale, le ragioni oggettive, ossia le esigenze di carattere tecnico, produttivo, organizzativo o sostitutivo, che giustificano l'apposizione del termine finale...

Leggi dopo