Casi e sentenze di merito

Licenziamento disciplinare: regola dell'inadempimento di "non scarsa importanza"

21 Gennaio 2019 |

Corte appello Roma, sez. lav.

Licenziamento disciplinare

Ai fini dell’adeguatezza del licenziamento disciplinare, l’inadempimento deve essere valutato in senso accentuativo rispetto alla regola generale della "non scarsa importanza" di cui all'art. 1455, c.c., sicché l'irrogazione della massima sanzione disciplinare risulta giustificata soltanto in presenza di un notevole inadempimento degli obblighi contrattuali ovvero addirittura tale da non consentire la prosecuzione neppure provvisoria del rapporto (art. 2119, c.c.).

Leggi dopo