Casi e sentenze di merito

Limiti del controllo giurisdizionale sui motivi del licenziamento per giustificato motivo oggettivo

 

L'onere probatorio della sussistenza del giustificato motivo oggettivo grava, ai sensi dell'art. 5 l. cit., sul datore di lavoro, cui spetta dimostrare non solo la concreta riferibilità del licenziamento individuale ad iniziative collegate ad effettive ragioni di carattere produttivo e/o organizzativo, ...

Leggi dopo