Casi e sentenze di merito

Mutamento dell'oggetto della prestazione lavorativa nel corso del patto di prova

10 Dicembre 2018 |

Tribunale Trento, sez. lav.

Patto di prova
 

In caso di assegnazione in via continuativa al lavoratore assunto con patto di prova di mansioni diverse o ulteriori rispetto a quelle previste in occasione della stipula di tale patto, il recesso del datore di lavoro motivato con riferimento all'esito negativo della prova non può trovare la sua legittimità in tale patto - non invocabile dal datore di lavoro, ad esso inadempiente - qualora, per il rilievo quantitativo o qualitativo delle mansioni diverse o ulteriori, risulti sostanzialmente mutato l'oggetto complessivo della prestazione lavorativa...

Leggi dopo