Focus

La magmatica nozione di insussistenza del fatto contestato ed il relativo regime sanzionatorio

30 Agosto 2017 |

Art. 18, legge 20 maggio 1970, n. 300, n. 70

Licenziamento individuale

Sommario

Introduzione | La disciplina dell’insussistenza del fatto a seguito del D.lgs. n. 23/2015 nel licenziamento per giusta causa e per giustificato motivo soggettivo | L’insussistenza del fatto nell’ipotesi del licenziamento disciplinare | La tardività della contestazione: ipotesi di insussistenza del fatto? La rimessione della questione alle Sezioni Unite | L’insussistenza del fatto nel licenziamento per giustificato motivo oggettivo e l’obbligo di repêchage | Guida all’approfondimento |

 

La quaestio iuris concernente l’individuazione dell’esatta portata della controversa nozione di insussistenza del fatto trae origine dalla novellata formulazione dell’art. 18, L. n. 300/70, ai sensi del quale bisogna operare una distinzione tra illegittimità del licenziamento disciplinare per insussistenza del fatto, comportante una tutela reintegratoria (art. 18, comma 4) - applicabile anche in caso di accertamento del difetto di giustificazione del licenziamento per giustificato motivo oggettivo (art. 18, comma 7) - e l’illegittimità del licenziamento per “altre ipotesi”, rispetto alle quali è predicabile una tutela meramente indennitaria (art. 18, comma 5).

Leggi dopo