Focus

Novità legislative e giurisprudenziali in tema di infortunio in itinere: l'uso della bicicletta è sempre necessitato

Sommario

Introduzione | L'Istituto assicuratore e la nuova impostazione | La Cassazione 13 aprile 2016 n. 7313 | In conclusione | Guida all'Approfondimento |

 

La legge 28 dicembre 2015, n. 221, (norme in materia ambientale), ha stabilito in tema di infortunio in itinere che l'uso del velocipede, come definito dal codice della strada deve, per i positivi riflessi ambientali, intendersi sempre necessitato, inserendo in questi termini un apposito periodo in calce al comma terzo degli artt. 2 t.u.1124/1965 e 210 t.u.1124/1965. In tal modo il legislatore ha risolto, con norma tranchante, un problema che poteva trovare, sulla base dei fondamentali, soluzioni diverse e problematiche. Nell'ambito delle varie tematiche relative all'infortunio in itinere, un posto a parte merita la questione delle modalità con cui il tragitto casa-lavoro deve essere effettuato, perché possa essere tutelato.

Leggi dopo