Focus

Può un dipendente rifiutare di sottoporsi alla visita medica periodica, da parte del medico aziendale competente?

04 Maggio 2017 | ,

Art. 41, D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81

Lavoro dipendente e subordinazione

Sommario

Introduzione | L'interpretazione fornita dal Ministero del Lavoro | Il rifiuto del lavoratore costituisce condotta disciplinarmente rilevante? | L'orientamento della giurisprudenza | Conclusioni |

 

Le visite mediche di controllo previste dal D.Lgs. n. 81/2008 comportano numerosi obblighi in capo al datore di lavoro che deve ottemperare alla disciplina prevista dal Legislatore e finalizzata alla tutela dell’integrità fisica e psichica dei lavoratori, ma quali obblighi ha invece il lavoratore? Quali rimedi ha il datore di lavoro se il dipendente rifiuta di sottoporsi alla visita medica da parte del medico aziendale competente di cui all’art. 41, D.Lgs. n. 81/2008? L’articolo, dopo aver analizzato alcune questioni relative alle visite mediche di controllo sulle quali il Ministero del Lavoro ha fornito la propria interpretazione, si sofferma sulla questione se un dipendente ha la facoltà di non sottoporsi alla visita medica periodica e quali sono le eventuali conseguenze sanzionatorie previste dalla normativa e dalla giurisprudenza per tale condotta.

Leggi dopo