Giurisprudenza commentata

Contestare l'alterazione delle timbrature non equivale a contestare il tentativo di ottenere compensi non dovuti

Sommario

Massima | Il caso | Le questioni | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni | Minimi riferimenti bibliografici |

 

Nel caso in cui la norma collettiva ed il Codice disciplinare aziendale prevedano il licenziamento per alterazione del sistema di timbratura al fine di far risultare una fittizia presenza sul luogo di lavoro, deve ritenersi affetta da genericità la contestazione disciplinare nella quale, pur risultando dettagliata l'indicazione delle date e degli orari alterati, non risulti specificamente indicata la fittizietà e la fraudolenza delle timbrature alterate. Pertanto, ove il lavoratore non sia stato posto in grado di comprendere quali fossero le alterazioni da ricollegare ad un fraudolento occultamento dell'assenza dal luogo di lavoro, deve ritenersi parzialmente generica la relativa contestazione disciplinare...

Leggi dopo