Giurisprudenza commentata

Demansionamento del dirigente ed onere probatorio del danno alla professionalità

03 Febbraio 2020 |

Tribunale Milano, sez. lav.

Demansionamento

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni |

 

Con riferimento al demansionamento del dipendente inquadrato come dirigente, al fine di vagliare la configurabilità o meno di un illegittimo demansionamento, che ricade sotto la disciplina del nuovo testo dell'art. 2103, c.c., è necessario verificare non già e non tanto l'equivalenza dei compiti assegnati rispetto a quelli espletati in precedenza, ma l'effettività del carattere dirigenziale dell'attività svolta dal lavoratore, anche in relazione alla professionalità maturata.

Leggi dopo