Giurisprudenza commentata

Il licenziamento per giustificato motivo oggettivo "organizzativo": la fattispecie

10 Gennaio 2017 |

Cass. sez. lav.

Licenziamento economico

Sommario

Massime | Il caso | Questioni | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni |

 

Ai fini della legittimità del licenziamento per giustificato motivo oggettivo, l’andamento economico negativo dell’azienda non costituisce un presupposto fattuale che il datore di lavoro debba necessariamente provare ed il giudice accertare, essendo sufficiente dimostrare l’effettività del mutamento dell’assetto organizzativo attraverso la soppressione di una individuata posizione lavorativa, a meno che il datore di lavoro non abbia motivato il licenziamento richiamando l’esigenza di far fronte a situazioni economiche sfavorevoli.

Leggi dopo