Giurisprudenza commentata

Il Tribunale di Bari sul trattamento retributivo dei lettori lingua straniera

15 Aprile 2019 |

Tribunale Bari, sez. lav.

Retribuzione

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni |

 

Posta la continuità tra la la figura professionale degli ex lettori di lingua straniera e quella dei collaboratori esperti linguistici, ne consegue che, se anche l'ex lettore abbia ottenuto l'accertamento della sussistenza del rapporto di lavoro a tempo indeterminato per la nullità della clausola di durata con sentenza passata in giudicato, e tale non abbia specificamente statuito sugli aspetti economici e normativi del rapporto, deve trovare applicazione, relativamente alla determinazione della giusta retribuzione, la disciplina di fonte legale, di cui al d.l. n. 2 del 2004, come autenticamente interpretata dalla l. n. 240 del 2010, e quella contrattuale. Pertanto il riconoscimento ai collaboratori ex lettori di un trattamento economico corrispondente a quello del ricercatore confermato a tempo definito ha effetto soltanto sino alla data di instaurazione del nuovo rapporto quali collaboratori esperti linguistici, fatti salvi i trattamenti di maggior favore

Leggi dopo