Giurisprudenza commentata

La deroga all'art. 2112 c.c. nelle Amministrazioni Straordinarie: le logiche dietro la sentenza n. 10415/2020 della Cassazione

Sommario

Il caso | La questione giuridica | Osservazioni finali |

 

In materia di trasferimento di azienda, accertato lo stato di crisi di una società, la Suprema Corte, prendendo le mosse da un'interpretazione autentica e fedele rispetto a quanto stabilito dalla direttiva 2001/23/CE, ha ritenuto che, in caso di prosecuzione dell'attività di impresa, si applichi l'art. 47 comma 4-bis della l. n. 428/1990 ai rapporti di lavoro pendenti, ma con la conseguenza che la cedente dovrà trasferirli tutti complessivamente alla cessionaria. Ed invero, non è ammessa la possibilità di un trasferimento parziale della compagine dei dipendenti, ma soltanto la facoltà di stabilire per quest'ultimi condizioni vincolanti peggiorative di concerto con le OO.SS. rispetto all'assetto economico-normativo in precedenza acquisito (ma, si ribadisce, non è consentito derogare al principio del passaggio automatico dei lavoratori). ...

Leggi dopo