Giurisprudenza commentata

L'onere della prova nel licenziamento discriminatorio

10 Gennaio 2019 |

Trib. Milano, sez. lav.

Licenziamento discriminatorio

Sommario

Il caso. | Le questioni | Soluzioni giuridiche | Osservazioni |

 

Il lavoratore che esercita la azione a tutela dalla discriminazione può limitarsi a fornire elementi di fatto - desunti anche da dati di carattere statistico (relativi alle assunzioni, ai regimi retributivi, all'assegnazione di mansioni e qualifiche, ai trasferimenti, alla progressione in carriera ed ai licenziamenti) - idonei a fondare, in termini precisi e concordanti, la presunzione dell'esistenza di atti o comportamenti discriminatori, spettando in tal caso al convenuto l'onere della prova sulla insussistenza della discriminazione.

Leggi dopo