Giurisprudenza commentata

È ritorsivo il licenziamento intimato a seguito dell'azione giudiziaria intrapresa dal lavoratore avverso l'azienda

12 Giugno 2020 |

Tribunale Bari, sez. lav.

Licenziamento individuale

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzione giuridiche | Osservazioni |

 

È ritorsivo, e pertanto nullo, il licenziamento intimato al lavoratore che ha precedentemente adito l'autorità giudiziaria al fine di impugnare dei provvedimenti sanzionatori emessi dalla società datrice di lavoro nei suoi confronti. Tale comportamento si pone, infatti, in aperto e chiaro contrasto con il fondamentale diritto di azione sancito all'art. 24 della Costituzione e non può certo costituire legittima motivazione di licenziamento...

Leggi dopo