Casi e sentenze di merito

L’Inps condannato al risarcimento del danno per violazione del dovere di informare

13 Agosto 2019 |

Corte appello Trento, sez. lav.

AspI

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni |

 

Nell'ipotesi in cui l'INPS, a causa del mancato inserimento di dati corretti nei suoi sistemi informatici, abbia fornito verbalmente all'assicurato notizie errate circa il diritto dello stesso a continuare a percepire una determinata prestazione, è tenuto a risarcire il danno sofferto dall'interessato per il mancato conseguimento del diritto alla prestazione previdenziale effettivamente dovuta.

Leggi dopo