Giurisprudenza commentata

La prescrizione dei crediti retributivi nell’ipotesi di collaborazione autonoma irregolare (riqualificata in rapporto di lavoro di natura subordinata)

16 Novembre 2017 |

Cass. sez. lav.,

Prescrizione e decadenze

Sommario

Massima | Il caso | Le questioni | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni |

 

In assenza di un regime di stabilità del rapporto di lavoro, la prescrizione dei crediti retributivi decorre dalla data di cessazione del rapporto di lavoro. La sussistenza di una situazione di effettivo “timore” delle conseguenze associate al recesso (quale circostanza idonea a posticipare il dies a quo della data di decorrenza della prescrizione) non deve essere valutata ex post in relazione alle tutele applicabili con riferimento al rapporto di lavoro “riqualificato” (scenario ipotetico), ma deve essere analizzata ex ante, con riferimento all’effettivo grado di stabilità che connota la collaborazione autonoma (quantunque non genuina).

Leggi dopo