News

Distacco transnazionale: pluralità di operatori economici e stand temporanei

Con Circolare n. 1 del gennaio scorso, l’Ispettorato Nazionale del Lavoro ha riepilogato il nuovo quadro giuridico in materia di distacco transnazionale dei lavoratori, a seguito dell’entrata in vigore del D.Lgs. n. 136/2016.

 

Al fine di dare una corretta attuazione al decreto in parola, l’INL fornisce ora, con Nota n. 4833 del 5 giugno 2017, ulteriori chiarimenti in relazione:

  • alle ipotesi in cui il distacco dei lavoratori effettuato nell’ambito di una prestazione transnazionale di servizi coinvolga una pluralità di operatori economici (l’impresa straniera distaccante, il soggetto distaccatario e il destinatario finale della prestazione);
  • ai casi in cui l’impresa straniera invii propri dipendenti in Italia presso stand temporanei allestiti nell’ambito di fiere, mostre, manifestazioni commerciali ed eventi congressuali, qualora non sia individuabile una prestazione di servizi nei confronti di un soggetto destinatario con sede legale o operativa nel nostro Paese, ovvero non sia stato stipulato un contratto di natura commerciale tra l’impresa straniera e il destinatario della prestazione.
Leggi dopo

Le Bussole correlate >