News

Manovra correttiva: via libera dal Senato

La manovra da 3,4 miliardi richiesta da Bruxelles per correggere i conti pubblici è legge. Con 144 voti a favore, 104 contrari e un astenuto, il Senato ha approvato ieri la fiducia chiesta dal Governo sulla Legge di conversione del D.L. 50/2017. Stanti i tempi brevissimi per la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale (che dovrà avvenire entro il prossimo 23 giugno), il testo approvato dal Senato è il medesimo licenziato dalla Camera lo scorso 1° giugno.

 

Uno dei punti focali di cui si occupa la manovra è la disciplina di un nuovo contratto di prestazione occasionale che prenderà il posto dei voucher

 

Ecco in breve in breve i tratti peculiari del nuovo istituto.

 

Ambito oggettivo

Le attività lavorative occasionali sono costituite da quelle che danno luogo (in un anno civile) a compensi complessivamente non superiori a:

  • 5.000 euro, per ciascun prestatore con riferimento alla totalità degli utilizzatori;
  • 5.000 euro, per ciascun utilizzatore, con riferimento alla totalità dei prestatori;
  • 2.500 euro, per prestazioni rese complessivamente da ogni prestatore in favore dello stesso utilizzatore.

 

Trattamento fiscale

Tali compensi sono esenti da imposizione fiscale, non incidono sull’eventuale stato di disoccupazione e sono computabili ai fini della determinazione del reddito necessario per il rilascio o rinnovo del permesso di soggiorno. Il rapporto di lavoro si trasforma a tempo pieno e indeterminato in caso di superamento del limite di 2.500 euro, o in caso di durata della prestazione superiore a 280 ore nell’arco dello stesso anno civile; per il settore agricolo, il limite di durata è pari al rapporto tra la soglia dei 2.500 euro e la retribuzione oraria delle prestazioni di natura subordinata individuata dal contratto collettivo. Ai fini del computo del limite dei compensi per ciascun utilizzatore con riferimento alla totalità dei prestatori, i compensi di alcune categorie di prestatori sono considerati nella misura del 75% del loro importo (titolari di pensione di vecchiaia o di invalidità; giovani con meno di 25 anni di età regolarmente iscritti a un ciclo di studi scolastico o universitario; disoccupati; percettori di prestazioni integrative del salario, di reddito di inclusione (REI) ovvero di altre prestazioni di sostegno del reddito).

 

Tutele per il prestatore

Il prestatore ha diritto alla copertura previdenzialeassicurativa e infortunistica e al rispetto delle disposizioni vigenti in materia di riposo giornaliero, riposo settimanale e pause, quelle in materia di sicurezza sul lavoro. Ha altresì l’obbligo di iscrizione alla Gestione separata INPS.

 

Esclusioni

Il contratto non può essere stipulato da soggetti con i quali l’utilizzatore abbia in corso o abbia cessato da meno di 6 mesi un rapporto di lavoro subordinato o di collaborazione coordinata e continuativa.

 

Requisiti/Adempimenti

Utilizzatori e prestatori devono registrarsi in un’apposita piattaforma informatica, gestita dall’INPS, che supporta le operazioni di erogazione e di accreditamento dei compensi e di valorizzazione della posizione contributiva dei prestatori attraverso un sistema di pagamento elettronico. I pagamenti possono altresì essere effettuati mediante il modello di versamento F24 (con esclusione di ogni forma di compensazione).

 

Libretto di famiglia

Le persone fisiche, al di fuori dell'esercizio dell’attività professionale o d’impresa, possono ricorrere alle prestazioni occasionali utilizzando il Libretto Famiglia. Che cos’è? È un apposito libretto nominativo prefinanziato, acquistabile presso l’INPS o gli uffici postali, e utilizzabile per il pagamento delle prestazioni occasionali rese nell'ambito di:

  • piccoli lavori domestici - inclusi lavori di giardinaggio, di pulizia o di manutenzione;
  • assistenza domiciliare ai bambini e alle persone anziane, ammalate o con disabilità;
  • insegnamento privato supplementare.

Il Libretto Famiglia contiene titoli di pagamento; ciascuno di essi ha un valore nominale di 10 euro ed è utilizzabile per compensare una prestazione di durata non superiore ad un’ora.

 

 

Leggi dopo

Le Bussole correlate >