News

Nuove Linee guida in materia di tirocini formativi e di orientamento

Diffuse ieri dall’ANPAL le Linee guida aggiornate, adottate in data 25 maggio 2017 dalla Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Provincie di Trento e Bolzano, che puntano a limitare gli abusi dell’istituto del tirocinio. Esse sono state redatte tenendo conto della Raccomandazione su un quadro di qualità sui tirocini del Consiglio dell’Unione Europea del 10 marzo 2014, la quale non solo dà una definizione di tirocinio, ma ne stabilisce anche gli standard minimi di qualità. La normativa italiana si dimostra, sul punto, ancora più ricca di tutele e garanzie.

Il tirocinio, infatti, è indicato come un periodo di formazione attivo finalizzato a creare un contatto diretto tra tirocinante e soggetto ospitante, nonché ad arricchire il bagaglio d’esperienza del giovane.

 

Oggetto delle presenti Linee guida sono solo i tirocini extracurricolari, disciplinati nel dettaglio riguardo a:

  • Durata del tirocinio
  • Soggetti promotori
  • Soggetti ospitanti
  • Condizioni di attivazione
  • Limiti numerici e premialità
  • Modalità di attivazione
  • Garanzie assicurative
  • Modalità di attuazione
  • Tutorship
  • Attestazione dell’attività svolta
  • Indennità di partecipazione
  • Monitoraggio
  • Misure di vigilanza, controllo ispettivo e disciplina sanzionatoria

 

Si rimanda all’Allegato 1 del presente documento per la visione di uno schema minimo di progetto formativo, all’Allegato 2 per la presentazione di un modello di dossier individuale e all’Allegato 3 per un fac-simile di attestazione finale.

Leggi dopo