Casi e sentenze di merito

Prova della durata del rapporto di lavoro

13 Agosto 2019 |

Corte appello Roma, sez. lav.

Contratto di lavoro
 

La durata del rapporto di lavoro può essere provata con ogni mezzo, ma soltanto se il documento comprova l'avvenuta costituzione di un rapporto a partire dalla medesima epoca, sicché solo da tale momento è consentita la prova, con ogni mezzo, della relativa durata e della retribuzione; nel contempo si è precisato che deve escludersi che la prova testimoniale “alternativa”, di cui è onerato il datore di lavoro (o il lavoratore, nell'ipotesi di cui all'art. 1, quinto comma, della legge n. 1338 del 1962), possa investire anche i fatti da cui desumere la qualificazione del rapporto e l'esistenza del rapporto di lavoro subordinato, in contrasto con la regola della prova scritta dell'esistenza del rapporto di lavoro.

Leggi dopo