Quesiti Operativi

I “sintomi” della subordinazione nel rapporto dirigenziale

 

Lo stabile inserimento nell'organizzazione aziendale può costituire un indice sintomatico della natura subordinata del rapporto di lavoro con il dirigente? In linea con quanto sostenuto sul punto dalla giurisprudenza, al fine di qualificare un rapporto di lavoro come autonomo ovvero subordinato, con particolare riferimento all'attività di un dirigente, è necessario verificare se il lavoratore possa ritenersi assoggettato, anche in forma attenuata, alle direttive, agli ordini e ai controlli del datore di lavoro, nonché al coordinamento dell'attività lavorativa in funzione dell'assetto organizzativo aziendale...

Leggi dopo

Le Bussole correlate >