Quesiti Operativi

Pensione di reversibilità alla figlia inabile

 

Qual è il reddito di riferimento da considerare per la reversibilità alla figlia inabile coniugata a carico della madre (non sposata) all'atto della morte di quest'ultima? Per il diritto alla pensione di reversibilità: 1) si deve considerare il reddito della sola figlia inabile oppure il reddito IRPEF del nucleo familiare della figlia inabile coniugata, nel caso la figlia inabile fosse coniugata; 2) si deve confrontare il reddito IRPEF, riferito al nucleo familiare della figlia inabile coniugata, con il reddito singolo dell'invalido civile totale (che in questo caso è esente da IRPEF); 3) si deve confrontare il reddito netto di una singola persona, rapportandolo al singolo reddito degli invalidi civili totali, che è un reddito netto, con il reddito IRPEF del nucleo familiare della figlia inabile coniugata composto da 2 persone; 4) dal reddito lordo IRPEF del nucleo familiare della figlia inabile, composto da 2 persone (marito e moglie), si deve dedurre l'imposta IRPEF e confrontare tale reddito netto di 2 persone con il solo reddito netto degli invalidi civili totali; 5) l'anno di riferimento sul quale effettuare i paragoni di cui ai punti precedenti, deve essere il reddito dell'anno di decesso della madre della figlia inabile (13-09-2009) oppure...

Leggi dopo