Quesiti Operativi

Risarcimento per lavoro oltre il sesto giorno consecutivo

In forza del CCNL viene prestato lavoro di domenica, oltre il sesto giorno consecutivo: il lavoratore deve provare di avere subito un danno o esso è in re ipsa?

 

Nulla osta a che il CCNL applicato preveda che, a fronte di particolari esigenze, venga richiesto lo svolgimento della prestazione lavorativa anche durante il giorno di riposo settimanale.

 

Si dovrà innanzitutto accertare, sempre alla luce delle previsioni contrattuali, se il dipendente abbia o meno goduto di riposi compensativi, nonché se abbia percepito le maggiorazioni retributive connesse.

 

Qualora queste ultime non siano state sufficienti a coprire il vulnus asseritamente sopportato dal dipendente, lo stesso sarà tenuto a dimostrare, con le dovute allegazioni, gli elementi a sostegno della domanda risarcitoria, tenute in conto anche le peculiari modalità di svolgimento della prestazione lavorativa.

 

Si esclude infatti che il mero superamento del sesto giorno consecutivo di lavoro determini, sic et simpliciter, un pregiudizio per il lavoratore, dovendosi respingere la tesi di un danno in re ipsa risarcibile.

 

Cfr. Cass., sez. lav., 30 nocvembre 2018, n. 31084.

Leggi dopo