Bussola

Processo del lavoro - primo grado

Sommario

Inquadramento | Individuazione delle controversie soggette al rito lavoro | Competenza per territorio | La fase introduttiva del giudizio - Ricorso | Costituzione del convenuto | Principio di non contestazione | Effetti processuali e sostanziali della domanda | L'udienza di discussione e la fase istruttoria | La fase decisoria | Facoltà della P.A. di farsi assistere in giudizio da propri funzionari | Riferimenti |

 

Il rito del lavoro è improntato a principi di oralità, concentrazione e immediatezza, per cui tendenzialmente è prevista una unica udienza di discussione, ove devono essere compiute tutte le attività processuali: verifica della regolarità degli atti, della presenza e della costituzione delle parti, dell'integrità del contraddittorio; interrogatorio libero delle parti e tentativo di conciliazione; ammissione dei mezzi di prova e assunzione delle prove; discussione e decisione. Nella pratica le attività descritte vengono suddivise in più udienze, una di prima comparizione nella quale di compiono le attività introduttive e si ammettono le prove, una istruttoria, nella quale vengono assunte le prove ammesse e una di decisione in cui le parti discutono la causa e il giudice pronuncia la decisione. Un rigido meccanismo di preclusioni consente di definire sin dall'inizio le questioni giuridiche da affrontare e le circostanze di fatto da accertare attraverso l'istruttoria dibattimentale.

Leggi dopo

Esplora i contenuti più recenti su questo argomento