Bussola

Sostituto d'imposta

Sommario

Abstract | Introduzione | Obblighi del sostituto d'imposta - Le ritenute alla fonte | Ritenute sui redditi di lavoro dipendente e assimilati | Ritenute sui redditi di lavoro autonomo e assimilati | Regime agevolato per contribuenti minimi e nuove iniziative produttive | Redditi di capitale | Redditi diversi | Il condominio sostituto d’imposta | Il condominio sostituto di imposta - Le ritenute sui corrispettivi corrisposti in dipendenza di contratti d'opera e di appalto | Condominio sostituto di imposta - La ritenuta d’acconto sull’accredito dei bonifici per ristrutturazione edilizia e risparmio energetico | Termini di pagamento delle ritenute | Compensazione delle ritenute alla fonte | La certificazione delle ritenute alla fonte | Contenuto della certificazione | MODELLO CU – La Certificazione Unica | Dichiarazione modello 770 | Riferimenti |

 

L’istituto del sostituto di imposta è sancito dall’articolo 64 del D.P.R. n. 600/73. È sostituto di imposta il soggetto obbligato al pagamento delle imposte in sostituzione di altri soggetti per determinate imposte sia al titolo di acconto che al titolo definitivo.
Il termine sostituto d'imposta viene quindi definita la persona fisica o giuridica indicata dalla legge a sostituire il soggetto passivo principale di imposta nel rapporto con l'amministrazione finanziaria.
Il sostituto d'imposta diventa quindi per definizione di legge il debitore dell'imposta fatto salvo il diritto di rivalsa sul “sostituito” mediante la trattenuta dell’ ammontare dallo stesso dovuto all'amministrazione finanziaria. La rivalsa è obbligatoria.
Il sostituto d'imposta effettua ritenute a titolo di acconto o a titolo di imposta, nel primo caso la ritenuta costituisce un'anticipazione del tributo senza estinguere l'obbligazione tributaria del sostituito mentre nel secondo caso la ritenuta estingue l'obbligazione tributaria del sostituito in relazione al reddito cui si riferisce.
L'articolo 23 comma primo del D.P.R. 600/73, modificato dall'articolo 21 comma 11 lett. a) n.1 della L. 449/97, individua tra i sostituti d'imposta anche il condominio. In questo caso la ritenuta alla fonte è...

Leggi dopo