Focus

Risarcimento del danno nel precariato pubblico scolastico

Sommario

Premessa | Considerazioni introduttive: il quadro normativo di riferimento | La normativa nazionale. Disciplina del settore scolastico | La sentenza Mascolo e la reiterazione abusiva dei contratti a termine dei cd. precari storici della scuola | Le diverse ricostruzioni del danno (eventualmente) risarcibile | Il risarcimento del cd. danno comunitario | La costituzione del rapporto di lavoro come sanzione per l'abusiva reiterazione di contratti a termine da parte della p.a. scolastica | In conclusione | Guida all'Approfondimento |

 

L'annosa vicenda della legittimità dei contratti a termine nella P.A. - avendo riguardo, in particolare, al settore scolastico - ha catturato, cattura tuttora e continuerà verosimilmente a catturare a lungo l'attenzione degli operatori del diritto. I recenti interventi delle supreme Corti nazionali, così come della Corte di Giustizia UE, hanno infatti provocato un acceso dibattito su tematiche di notevole interesse scientifico, al contempo, di enorme impatto economico, come la connotazione stessa del rapporto di lavoro a termine nel pubblico impiego; l'esatta portata del divieto di reiterazione dello stesso ex art. 36 co.5 D.Lgs. 165/2001; il concreto perimetro applicativo della disciplina comunitaria: il tutto, a non voler poi considerare la questione relativa ai rapporti – di forza? – tra giudici nazionali e giurisprudenza della Corte di Giustizia dell'Unione Europea.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >