Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito

Il regime di automatismo delle prestazioni previdenziali

23 Maggio 2018 | di Sabrina Apa

Tribunale Trento

Contributi previdenziali

Il rapporto assicurativo e gli obblighi di contribuzione ad esso connessi sorgono con l'instaurarsi del rapporto di lavoro, ma ne sono del tutto autonomi e distinti, sussistendo indipendentemente dal fatto che le obbligazioni retributive nei confronti del lavoratore siano state in tutto o in parte adempiute ovvero che quest'ultimo abbia rinunciato ai suoi diritti.

Leggi dopo

L'incarico sostitutivo del dirigente sanitario non configura svolgimento di mansioni superiori

21 Maggio 2018 | di Sabrina Apa

Tribunale Trani

CCNL

In tema di normativa applicabile ai dirigenti dell'intero comparto sanità va escluso che la prosecuzione dell’incarico sostitutivo oltre il termine previsto sia suscettibile di determinare, in ragione della inequivoca e generalizzata deroga al principio di cui all’art. 2103 c.c., il diritto del dirigente ad ottenere la corresponsione ...

Leggi dopo

Disciplina del debito previdenziale e lite fiscale

17 Maggio 2018 | di Sabrina Apa

Appello Bari

Contributi previdenziali

La definizione della lite fiscale con la procedura agevolata prevista dal D.L. n. 98/2011 produce automaticamente effetti estintivi anche del correlativo debito previdenziale a carico del contribuente, con conseguente illegittimità ...

Leggi dopo

Graduatorie docenti: tra divieto di inserimento ex novo e possibilità di reinserimento

16 Maggio 2018 | di Sabrina Apa

Tribunale Cassino

Lavoro pubblico

La legge finanziaria 2007 - con l’art.1, comma 605 - ha regolato una fattispecie (quella dei nuovi ingressi) non sovrapponibile a quella del reinserimento di chi nella graduatoria era già presente da tempo.

Leggi dopo

Regime di responsabilità del condominio

14 Maggio 2018 | di Sabrina Apa

Tribunale Torino

Appalto

L'art. 29 comma 3 ter del d.lgs. 276/03 esclude espressamente dalla solidarietà passiva tra committente ed appaltatore, sancita dal comma 2, il committente persona fisica che non esercita attività di impresa o professionale. Il condominio è un ente di gestione sfornito di personalità giuridica distinta da quella ...

Leggi dopo

Limiti di applicabilità della disciplina del lavoro subordinato ai rapporti di collaborazione: il caso Foodora

10 Maggio 2018 | di Sabrina Apa

Tribunale Torino

Lavoro dipendente e subordinazione

La disposizione di cui all'art. 2 del D.lgs. 81/2015 non ha un contenuto capace di produrre nuovi effetti giuridici sul piano della disciplina applicabile alle diverse tipologie di rapporti di lavoro. La norma dispone infatti che sia applicata la disciplina del rapporto di lavoro subordinato ...

Leggi dopo

Operatività del beneficio assistenziale “Premio alla nascita” e competenza del giudice ordinario

08 Maggio 2018 | di Sabrina Apa

Tribunale Milano

Atti discriminatori

È pacifico che non vi sia alcuna disposizione normativa che abbia autorizzato l’Inps a determinare, in modo difforme dalla legge, i soggetti legittimati a ricevere il “premio alla nascita” e, dall’altro, che anche qualora “la circolare abbia carattere vincolante e quindi non lasci ai suoi destinatari alcun margine di ponderazione degli interessi ai fini dell'adattamento al caso concreto, essa, poiché è in grado di incidere ...

Leggi dopo

Esclusa la revoca delle RSU con raccolta di firme in base al testo unico sulla rappresentanza del 2014

07 Maggio 2018 | di Daniela Fargnoli

Tribunale Busto Arsizio

Condotta antisindacale

Posto che l’accordo Federmeccanica del 2/2/1994 dal 10/1/2014 non è più operante perché sostituito dal T.U. del 2014 che ha innovato la regolamentazione della RSU, deve ritenersi che a maggio 2017, la possibilità di revocare la RSU con raccolta di firme (come previsto dall'accordo del 1994 richiamato nel CCNL) non può dirsi più prevista come motivo di decadenza delle RSU. Inoltre l'aver confidato la società ...

Leggi dopo

Trasferimento del lavoratore alla luce dei principi di buona fede e correttezza

04 Maggio 2018 | di Sabrina Apa

Tribunale Salerno

Trasferimento del lavoratore

Il controllo giurisdizionale delle comprovate ragioni tecniche, organizzative e produttive che legittimano il trasferimento del lavoratore subordinato deve essere diretto ad accertare che vi sia corrispondenza tra il provvedimento adottato dal datore di lavoro e le finalità tipiche dell'impresa, e, trovando un preciso limite nel principio di libertà dell'iniziativa economica privata ...

Leggi dopo

Al procacciatore d'affari non spetta l’indennità di mancato preavviso, clientela e di cessazione del rapporto

27 Aprile 2018 | di Daniela Fargnoli

Tribunale Bari

Provvigioni

Una volta acclarata la natura del rapporto in termini di procacciamento di affari, deve ribadirsi che a tale tipologia di attività possono applicarsi in via analogica solo le disposizioni relative al contratto di agenzia - nella specie le provvigioni - che non presuppongo un carattere stabile e predeterminato del rapporto ...

Leggi dopo

Pagine