Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito

Attribuzione in graduatoria e scuole di specializzazione

23 Marzo 2017 | di La Redazione

Appello l'Aquila

Lavoro pubblico

In ordine alle Scuole di specializzazione deputate alla formazione dei docenti delle scuole secondarie, nonché al rilascio di un diploma avente valore di esame di Stato, abilitante all’insegnamento, il D.M. n. 44/2011 non è contra legem, ma costituisce esplicazione ed integrazione della normativa primaria, con cui è in piena sintonia logico-giuridica, tenuto conto che il legislatore - conferendo rilievo al fatto che durante la frequenza del corso SSIS non è possibile l’espletamento del servizio - ha inteso valorizzare la stessa frequenza del corso abilitante; ciò diversamente dai titolari di altre abilitazioni, ai quali viene attribuito un punteggio non per la frequenza del corso abilitante, ma per il solo conseguimento del titolo: tale logica premiale si incentra nella equiparazione della mera partecipazione al biennio del corso SSIS al servizio di insegnamento effettivamente prestato, equiparazione che non ricorre in alcun altro caso di frequentazione dei corsi diversi dalla SSIS.

Leggi dopo

Soppressione del posto e motivi organizzativi

21 Marzo 2017 | di La Redazione

Tribunale Milano

Licenziamento economico

La ragione del licenziamento non può essere costituita da un generico ridimensionamento dell’attività imprenditoriale, ma dalla “necessità” di procedere alla soppressione del posto o del reparto ...

Leggi dopo

Inammissibilità della domanda riconvenzionale

20 Marzo 2017 | di La Redazione

Tribunale Bari

Processo del lavoro - primo grado

Nel rito del lavoro la proponibilità della domanda riconvenzionale da parte del convenuto è soggetta a pena di decadenza alla duplice condizione della formulazione nella memoria difensiva e della istanza per l’emissione di nuovo ...

Leggi dopo

Professionisti-dipendenti, iscrizione ad albi e tutela previdenziale

17 Marzo 2017 | di La Redazione

Appello l'Aquila

Gestione separata INPS

L’iscrizione alla Gestione separata ha carattere residuale, essendo obbligatoria solo per i lavoratori autonomi che esercitano una professione per la quale non sia obbligatoria l’iscrizione ad appositi albi, ovvero per coloro che, pur iscritti, svolgano un’attività non soggetta a versamento contributivo ...

Leggi dopo

Rappresentanza sostanziale nel processo e curatore speciale

15 Marzo 2017 | di La Redazione

Appello Potenza

Processo del lavoro - primo grado

In tema di rappresentanza sostanziale nel processo, si ravvisa un conflitto di interessi tra rappresentante e rappresentato, che comporta la nomina di un curatore speciale, in presenza di un contrasto tra centro autonomo di interessi (dotato o meno di personalità giuridica) e suo rappresentante, ossia quando il rappresentante sia portatore d’interesse ...

Leggi dopo

Incompetenza del Dirigente scolastico alla sospensione dall’insegnamento

14 Marzo 2017 | di La Redazione

Tribunale Roma

Lavoro pubblico

La sanzione disciplinare della sospensione dall’insegnamento non può essere irrogata dal dirigente scolastico ma dall’ufficio competente per i procedimenti disciplinari ...

Leggi dopo

Contratto d'appalto certificato e improponibilità della domanda

08 Marzo 2017 | di La Redazione

Tribunale Bari

Appalto

È improponibile la domanda, in caso di contestazione sulla difformità tra l'esecuzione del rapporto di lavoro ed il contratto d'appalto certificato, senza esperire ...

Leggi dopo

Agenti e produttori di assicurazione: estensione dell'efficacia del contratto

07 Marzo 2017 | di La Redazione

Appello l'Aquila

Contributi previdenziali

Il contratto collettivo del 25 maggio 1939 (richiamato dall'art. 44 comma 2 del D.L. 269/2003) disciplina i rapporti fra agenti e produttori di assicurazione, ossia i rapporti tra i soggetti che sono parte di un contratto di agenzia assicurativa e i loro produttori: ...

Leggi dopo

Obblighi di sicurezza e responsabilità del datore

06 Marzo 2017 | di La Redazione

Tribunale Genova

Sicurezza sul lavoro

L’inserimento del lavoratore subordinato in un’organizzazione produttiva più o meno complessa fa sorgere in capo all’imprenditore un obbligo di sicurezza che l’art. 2087 c.c. esplicita nel dovere di adottare nell’esercizio dell’impresa tutte le misure che secondo la particolarità del lavoro, l’esperienza e la tecnica siano necessarie a tutelare l’integrità fisica e la personalità morale del dipendente: la violazione, da parte del datore di lavoro, di tale dovere è fonte di responsabilità contrattuale - attenendo detto illecito ad una preesistente obbligazione ...

Leggi dopo

Sulla decorrenza del termine breve di impugnazione

03 Marzo 2017 | di La Redazione

Appello l'Aquila

Licenziamento disciplinare

Ai sensi dell’art. 1, comma 58, della legge 92/2012, la decorrenza del termine breve di impugnazione è ancorato alla mera comunicazione di un provvedimento da parte della cancelleria, restando irrilevante che la comunicazione sia integrale o meno: decorso il termine breve (30 giorni) per l’impugnazione ...

Leggi dopo

Pagine