Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito su Impugnazione del licenziamento

Dichiarazione di illegittimità o inefficacia del licenziamento nei confronti del datore di lavoro dichiarato fallito

09 Maggio 2017 | di La Redazione

Tribunale Palermo

Impugnazione del licenziamento

Se il lavoratore agisce in giudizio chiedendo la dichiarazione di illegittimità o inefficacia del licenziamento nei confronti del datore di lavoro dichiarato fallito, permane la competenza funzionale del giudice del lavoro, in quanto la domanda proposta non è configurabile come mero strumento di tutela di diritti patrimoniali da far valere sul patrimonio del fallito, ...

Leggi dopo

Licenziamento illegittimo: cumulo di sanzioni e assenza di addebiti

09 Settembre 2016 | di La Redazione

Tribunale Roma

Impugnazione del licenziamento

Il licenziamento è illegittimo ove disposto quale conseguenza del cumulo di pluralità di sanzioni, in assenza di addebiti idonei a giustificare di per sé il recesso (nella specie, intimato soltanto in presenza di precedenti sanzioni ...

Leggi dopo

Rifiuto datoriale della richiesta conciliativa e termini per l'impugnazione

27 Luglio 2016 | di La Redazione

Tribunale Roma

Impugnazione del licenziamento

A fronte del rifiuto datoriale della richiesta conciliativa, il ricorrente decade dalla possibilità di impugnare il licenziamento in caso di deposito del ricorso oltre il termine di 60 giorni ...

Leggi dopo

Tutela reintegratoria solo se non sussiste il fatto materiale

08 Febbraio 2016 | di La Redazione

Tribunale Roma

Impugnazione del licenziamento

La distinzione tra i commi 4 e 5 dell’art. 18, L. n. 300/1970 va ricostruita differenziando il fatto materiale dalla sua qualificazione in termini di giusta causa o di giustificato motivo soggettivo e riconoscendo la tutela reintegratoria solo in caso di insussistenza del fatto materiale ...

Leggi dopo

Trasferimento d'azienda e deroga al divieto di licenziamenti

04 Febbraio 2016 | di La Redazione

Tribunale Roma

Impugnazione del licenziamento

La deroga al divieto di licenziamenti in occasione del trasferimento d’azienda può operare (secondo la direttiva 2001/23, come interpretata dalla Corte di giustizia 28 gennaio 2015, causa C-688/13), solo nell’ambito di una procedura lato sensu liquidativa dell’impresa cedente, assoggettata a controllo giudiziario o di altra autorità pubblica ...

Leggi dopo

Termini per l'impugnazione e decadenza

01 Febbraio 2016 | di La Redazione

Tribunale Taranto

Impugnazione del licenziamento

L'art. 32, comma 1, della L. 4 novembre 2010, n. 183 (modificato dall'art. 1, comma 38, della L. 28 giugno 2012, n. 92) nel prevedere l'inefficacia dell'impugnazione extragiudiziale non seguita da tempestiva azione giudiziale, comporta che il termine per proporre l'azione giudiziale decorra dal compimento della prima - da identificarsi, per esigenze di celerità diretta a tutelare l’interesse del datore di lavoro ...

Leggi dopo

Eccezione di inadempimento: indagine sulla buona fede

20 Gennaio 2016 | di La Redazione

Tribunale Pesaro

Impugnazione del licenziamento

Nell'eseguire l'indagine sul requisito della buona fede della parte che abbia sollevato l'eccezione d'inadempimento di cui all'art. 1460 cod. civ., il giudice deve valutare il comportamento della parte contraente per stabilire quando il rifiuto di adempiere - in relazione alla disciplina delle obbligazioni e dei contratti (artt. 1175, 1366, 1376 cod. civ.) - sia strumento per la tutela del proprio diritto ovvero mezzo per mascherare la propria inadempienza ...

Leggi dopo

Licenziamento illegittimo e indennità sostitutiva della reintegra

15 Giugno 2015 | di La Redazione

Trib. Roma

Impugnazione del licenziamento

In tema di risarcimento dei danni da licenziamento illegittimo, l'indennità spettante ex art. 18 legge n. 300 del 1970 al dipendente illegittimamente licenziato è destinata a risarcire il danno intrinsecamente connesso alla impossibilità materiale per il lavoratore non reintegrato di eseguire la propria prestazione lavorativa.

Leggi dopo

Licenziamenti e termini di decadenza

25 Maggio 2015 | di La Redazione

Trib. Roma

Impugnazione del licenziamento

È applicabile la disciplina della decadenza di cui all’art. 32, L. 183/2010, a tutte le forme di licenziamento nullo, nonché ai licenziamenti per giustificato motivo e per giusta causa, cui la legge ricollega una tutela reale o indennitaria di maggior peso, ma non al licenziamento viziato dalla mancanza di comunicazione scritta dei motivi.

Leggi dopo

La decorrenza del dies a quo per l'impugnativa del licenziamento

27 Aprile 2015 | di La Redazione

Trib. Reggio Calabria

Impugnazione del licenziamento

Il licenziamento, come negozio unilaterale recettizio, si perfeziona nel momento in cui la manifestazione di volontà del datore di lavoro recedente giunge a conoscenza del lavoratore.

Leggi dopo

Pagine