Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito su Cassa Integrazione Guadagni

CIG e obbligo di comunicazione preventiva alle organizzazioni sindacali dei criteri di scelta dei lavoratori da sospendere

19 Marzo 2019 | di Sabrina Apa

Corte appello L'Aquila, sez. lav.

Cassa Integrazione Guadagni

La Corte d'appello richiama il principio generale affermato dalla Cassazione a Sezioni Unite secondo cui in caso di intervento straordinario di integrazione salariale per l'attuazione di un programma di ristrutturazione, riorganizzazione o conversione aziendale che implichi una temporanea eccedenza di personale, il provvedimento di sospensione dall'attività lavorativa è illegittimo qualora il datore di lavoro, sia che intenda adottare il meccanismo della rotazione sia nel caso contrario, ometta di comunicare alle organizzazioni sindacali, ai fini dell'esame congiunto, gli specifici criteri, eventualmente diversi dalla rotazione, di individuazione dei lavoratori che debbono essere sospesi (in base al combinato disposto degli art. 1, comma 7, l. 23 luglio 1991, n. 223 e 5, commi 4 e 5, l. 20 maggio 1975, n. 164), tale illegittimità potendo essere fatta valere dai lavoratori interessati davanti al giudice ordinario, in via incidentale, per ottenere il pagamento della retribuzione piena e non integrata...

Leggi dopo