Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito su Licenziamento disciplinare

Facoltà del datore di lavoro di trasferimento ad altra sede e rifiuto della lavoratrice

01 Giugno 2016 | di La Redazione

Licenziamento disciplinare

L’ordine di reintegra, comportando il ripristino reale ed automatico della situazione giuridica precedente rispetto all’atto risolutorio caducato, implica ed impone la ricollocazione dell’interessato nel medesimo posto di lavoro già in precedenza ricoperto, salva la facoltà del datore di lavoro di disporne con successivo provvedimento il trasferimento ad altra sede nel concorso delle circostanze ...

Leggi dopo

Congedo straordinario per malattia ma svolge altra attività lavorativa: violazione obblighi

09 Maggio 2016 | di La Redazione

Appello L‘Aquila

Licenziamento disciplinare

In caso di condotta del lavoratore che, considerate le circostanze del caso concreto, integra sicuramente una violazione degli obblighi di diligenza e di buona fede nell’esecuzione del contratto di lavoro, in chiara violazione dei criteri dell'etica professionale della categoria di appartenenza ...

Leggi dopo

L'operatività del principio di non colpevolezza non ha rilievo decisivo nella causa civile

26 Aprile 2016 | di La Redazione

Appello L'Aquila

Licenziamento disciplinare

Il principio di non colpevolezza fino alla condanna definitiva sancito dall'art. 27, comma 2, Cost. concerne le garanzie relative all'attuazione della pretesa punitiva dello Stato, e non può quindi applicarsi, in via analogica o estensiva, all'esercizio da parte del datore di lavoro della facoltà ...

Leggi dopo

Dovere di fedeltà del lavoratore, assente per temporanea inabilità: il successivo miglioramento è da segnalare

13 Aprile 2016 | di La Redazione

Appello L'Aquila

Licenziamento disciplinare

In tema di giusta causa di licenziamento, già la mera circostanza che il lavoratore, assente dal lavoro per una temporanea inabilità assoluta derivante da un infortunio avvenuto solo un giorno prima, abbia omesso di comunicare al datore di lavoro il proprio miglioramento delle condizioni di salute, tale da consentire ...

Leggi dopo

Tempestività della contestazione e diritto al recesso del datore

23 Marzo 2016 | di La Redazione

Appello L'Aquila

Licenziamento disciplinare

Nel licenziamento per giusta causa, l'immediatezza della comunicazione del provvedimento espulsivo - rispetto al momento della mancanza addotta a sua giustificazione - si configura quale elemento costitutivo del diritto al recesso del datore di lavoro: il tempo, più o meno lungo, trascorso tra l'accertamento del fatto attribuibile al lavoratore e la successiva (contestazione ed) intimazione di licenziamento disciplinare può, in concreto, indicare ...

Leggi dopo

Violazione della diligente collaborazione dovuta dal dipendente e licenziamento

26 Febbraio 2016 | di La Redazione

Tribunale Roma

Licenziamento disciplinare

Va dichiarata l’illegittimità del licenziamento per scarso rendimento, ove non risulti provata, sulla scorta della valutazione complessiva dell’attività resa dal lavoratore ed in base agli elementi dimostrati dal datore di lavoro, ...

Leggi dopo

Termini di decadenza per l'impugnazione del licenziamento

30 Settembre 2015 | di La Redazione

Tribunale Napoli

Licenziamento disciplinare

L’impugnativa del lavoratore deve ritenersi tempestiva, allorché si discuta del regime di un atto unilaterale recettizio sostanziale, tenendo conto del momento in cui questo acquista efficacia, ossia alla data della conoscenza (legale) all’indirizzo del destinatario.

Leggi dopo

Contestazioni degli abbediti e sospensione procedimento disciplinare

25 Giugno 2015 | di La Redazione

Trib. Roma

Licenziamento disciplinare

In tema di sanzioni disciplinari a carico dei lavoratori subordinati, la contestazione dell'addebito ha lo scopo di consentire al lavoratore incolpato l'immediata difesa e deve, conseguentemente, rivestire il carattere della specificità, senza l'osservanza di schemi prestabiliti e rigidi.

Leggi dopo

Mancanza del fatto materiale contestato e reintegra nel posto di lavoro

10 Giugno 2015 | di La Redazione

Appello Brescia

Licenziamento disciplinare

La nuova formulazione dell’art. 18 stat. lav. non restringe l’ipotesi della reintegrazione nel posto di lavoro alla sola ipotesi di mancanza del fatto materiale contestato

Leggi dopo

Inadempimenti gravi, il licenziamento è legittimo

15 Maggio 2015 | di La Redazione

Trib. Genova

Licenziamento disciplinare

Il licenziamento per giusta causa deve ritenersi legittimo qualora nel caso concreto vengano accertati inadempimenti di estrema gravità

Leggi dopo

Pagine