Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito

Limiti del controllo giurisdizionale sui motivi del licenziamento per giustificato motivo oggettivo

05 Giugno 2017 | di La Redazione

Tribunale Bari

Licenziamento economico

L'onere probatorio della sussistenza del giustificato motivo oggettivo grava, ai sensi dell'art. 5 l. cit., sul datore di lavoro, cui spetta dimostrare non solo la concreta riferibilità del licenziamento individuale ad iniziative collegate ad effettive ragioni di carattere produttivo e/o organizzativo, ...

Leggi dopo

Diritto di critica e licenziamento per giusta causa dichiarato illegittimo per insussistenza del fatto contestato

01 Giugno 2017 | di La Redazione

Tribunale Chieti

Licenziamento individuale

Deve considerarsi illegittimo il licenziamento per giusta causa irrogato per violazione del diritto di critica nei confronti della lavoratrice che, secondo quanto emerso dall’istruttoria processuale, si sia limitata ad evidenziare alcune problematiche nella gestione del servizio mensa ...

Leggi dopo

Imprese gestite dallo stesso gruppo e accertamento dell’esistenza di un centro unitario di interessi giuridici

31 Maggio 2017 | di La Redazione

Tribunale Alessandria

Contratto di lavoro

Il collegamento economico-funzionale tra imprese gestite da società del medesimo gruppo non è, di per sé solo, sufficiente a far ritenere che gli obblighi inerenti ad un rapporto di lavoro subordinato, formalmente intercorso fra un lavoratore ed una di esse, si debbano estendere anche all'altra, ...

Leggi dopo

Contratto a termine ed onere di indicazione sufficientemente dettagliata della causale

30 Maggio 2017 | di La Redazione

Appello Salerno

Lavoro a tempo determinato

In tema di apposizione del termine al contratto di lavoro, il legislatore, richiedendo l'indicazione da parte del datore di lavoro delle specifiche ragioni di carattere tecnico organizzativo, produttivo o sostitutivo, ha inteso stabilire, in conformità alla direttiva 1999/70/CE, come interpretata dalla Corte di Giustizia (sentenza del 23 aprile 2009, in causa C-378/07 ed altre; sentenza del 22 novembre 2005, in causa C-144/04), un onere ...

Leggi dopo

Natura non retributiva dell’agevolazione tariffaria riconosciuta agli ex dipendenti e disdetta unilaterale dal datore

29 Maggio 2017 | di La Redazione

Tribunale Napoli

Diritti ed obblighi lavoratore

Il contratto collettivo senza predeterminazione di un termine di efficacia non può vincolare per sempre tutte le parti contraenti, atteso che finirebbe per vanificarsi la causa e la funzione sociale della contrattazione collettiva, la cui disciplina, da sempre modellata su termini temporali non eccessivamente dilatati ...

Leggi dopo

Giudizio di accertamento e licenziamento ritorsivo

25 Maggio 2017 | di La Redazione

Tribunale Roma

Licenziamento discriminatorio

Il licenziamento ritorsivo ricade nella disciplina di cui all’art. 1345 c.c., sicché il relativo giudizio consta di due accertamenti: il motivo di ritorsione, vale a dire il motivo illecito; l'assenza di altre ragioni lecite determinanti ...

Leggi dopo

Diritto alle provvigioni e mancata iscrizione al relativo albo professionale

23 Maggio 2017 | di La Redazione

Appello Salerno

Provvigioni

Lo svolgimento dell’attività di mediatore in difetto dell’iscrizione all’apposito albo esclude, ai sensi dell'art. 6 della stessa legge, il diritto alla provvigione.

Leggi dopo

Mancato superamento del patto di prova, ingiustificatezza del licenziamento

22 Maggio 2017 | di La Redazione

Tribunale Milano

Patto di prova

L’indimostrata sussistenza di un valido patto di prova apposto per iscritto al contratto di lavoro in esame comporta l’ingiustificatezza del licenziamento impugnato, ex art. 1 e ss. della Legge n. 604 del 1966 in quanto fondato su di una ragione inesistente ...

Leggi dopo

Contratto a progetto e recesso ante tempus

19 Maggio 2017 | di La Redazione

Appello l'Aquila

CO.CO.CO.

Un contratto non può ritenersi adempiuto in forza di un comportamento posto in essere prima della sua conclusione, a nulla rilevando, a tal fine, le “capacità commerciali e di vendita” che si assume sarebbero state “ampiamente valutate dalla resistente già nel periodo antecedente l’instaurazione del rapporto contrattuale” al punto da indurlo a rassegnare ...

Leggi dopo

Lavoratore: condotta colposa o manchevole, licenziamento e garanzie

18 Maggio 2017 | di La Redazione

Appelo l’Aquila

Licenziamento disciplinare

Il licenziamento motivato da una condotta colposa o comunque manchevole del lavoratore deve essere sempre considerato di natura disciplinare, indipendentemente dalla sua qualificazione ad opera del datore di lavoro e ...

Leggi dopo

Pagine