Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito

Licenziamento nullo e reintegra

10 Febbraio 2016 | di La Redazione

Tribunale Taranto

Licenziamento discriminatorio

Nelle ipotesi di licenziamento nullo (perché discriminatorio o adottato in presenza di una causa di divieto) o intimato in forma orale, viene dalla L. 92/12 cd. Legge Fornero (art. 1 commi 42-43) sostanzialmente confermata la normativa che prevede la reintegrazione del lavoratore ...

Leggi dopo

Tempestività della contestazione disciplinare

09 Febbraio 2016 | di La Redazione

Appello Bologna

Licenziamento individuale

La contestazione disciplinare deve avvenire non appena il datore di lavoro viene in possesso di elementi tali da fargli ragionevolmente ritenere la sussistenza di infrazioni da parte del dipendente, non potendo procrastinare detta contestazione disciplinare fino ...

Leggi dopo

Tutela reintegratoria solo se non sussiste il fatto materiale

08 Febbraio 2016 | di La Redazione

Tribunale Roma

Impugnazione del licenziamento

La distinzione tra i commi 4 e 5 dell’art. 18, L. n. 300/1970 va ricostruita differenziando il fatto materiale dalla sua qualificazione in termini di giusta causa o di giustificato motivo soggettivo e riconoscendo la tutela reintegratoria solo in caso di insussistenza del fatto materiale ...

Leggi dopo

Elemento fiduciario compromesso e recesso datoriale

05 Febbraio 2016 | di La Redazione

Tribunale Taranto

Diritti ed obblighi lavoratore

Il coinvolgimento in fatti di droga, nonché la mera detenzione di stupefacenti per uso personale (nella specie, cocaina), possono non solo recare discredito al datore di lavoro, ma anche compromettere l’elemento fiduciario sotteso al rapporto di lavoro, così costituendo legittimo fondamento ...

Leggi dopo

Trasferimento d'azienda e deroga al divieto di licenziamenti

04 Febbraio 2016 | di La Redazione

Tribunale Roma

Impugnazione del licenziamento

La deroga al divieto di licenziamenti in occasione del trasferimento d’azienda può operare (secondo la direttiva 2001/23, come interpretata dalla Corte di giustizia 28 gennaio 2015, causa C-688/13), solo nell’ambito di una procedura lato sensu liquidativa dell’impresa cedente, assoggettata a controllo giudiziario o di altra autorità pubblica ...

Leggi dopo

Termini per l'impugnazione e decadenza

01 Febbraio 2016 | di La Redazione

Tribunale Taranto

Impugnazione del licenziamento

L'art. 32, comma 1, della L. 4 novembre 2010, n. 183 (modificato dall'art. 1, comma 38, della L. 28 giugno 2012, n. 92) nel prevedere l'inefficacia dell'impugnazione extragiudiziale non seguita da tempestiva azione giudiziale, comporta che il termine per proporre l'azione giudiziale decorra dal compimento della prima - da identificarsi, per esigenze di celerità diretta a tutelare l’interesse del datore di lavoro ...

Leggi dopo

Comparto scuola e utilizzo dei contratti a termine

29 Gennaio 2016 | di La Redazione

Tribunale Palermo

Lavoro pubblico

Il meccanismo della conversione in contratto a tempo indeterminato, prevista dal D.lgs. n. 368/2001 per il caso di abusivo utilizzo di contratti a termine, è inapplicabile al rapporto di lavoro pubblico, per il quale vige, in caso di violazione di norme imperative in materia, un proprio e specifico regime sanzionatorio ...

Leggi dopo

Da graduatorie permanenti a “chiuse”: escluso il diritto all'ammissione in via provvisoria

28 Gennaio 2016 | di La Redazione

Tribunale Taranto

Lavoro pubblico

L’art. 1, comma 605, della L. n. 296/2006 ha previsto che le graduatorie permanenti di cui all’art. 1 L. n. 143/2004 fossero trasformate in graduatorie “ad esaurimento”, ossia in graduatorie chiuse: dunque, al fine di dare adeguata soluzione al fenomeno del precariato storico, di stabilizzare gli assetti scolastici ...

Leggi dopo

Inerzia del fallimento e tutela dei diritti del fallito: esclusa l'eccezionale legittimazione suppletiva processuale

27 Gennaio 2016 | di La Redazione

Appello L'Aquila

Lavoro dipendente e subordinazione

In tema di c.d. eccezionale legittimazione processuale suppletiva del fallito (art. 43 del r.d. 16 marzo 1942, n. 267) relativamente a rapporti patrimoniali compresi nel fallimento per il caso di disinteresse o inerzia degli organi fallimentari ...

Leggi dopo

Avvocato e contributi Cassa Forense: natura quinquennale del termine di prescrizione

26 Gennaio 2016 | di La Redazione

Appello L‘Aquila

Contributi previdenziali

L'ingiunzione fiscale, in quanto espressione del potere di autoaccertamento e di autotutela della P.A., ha natura di atto amministrativo che cumula in sé le caratteristiche del titolo esecutivo e del precetto, ma è priva di attitudine ad acquistare efficacia di giudicato: la decorrenza del termine per l'opposizione ...

Leggi dopo

Pagine