Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito

Rito Fornero: ricorso improponibile per i dipendenti delle organizzazioni di tendenza

03 Novembre 2016 | di La Redazione

Tribunale Roma

Organizzazioni di tendenza

Qualora il datore di lavoro sia una organizzazione di tendenza deve escludersi l’applicabilità della tutela reale e di conseguenza il rito speciale prescritto dalla legge n. 92/2012 anche per i rapporti ...

Leggi dopo

Nullità del licenziamento se contiguo alla celebrazione del matrimonio

27 Ottobre 2016 | di La Redazione

Tribunale Matera

Licenziamento individuale

In tema di licenziamento, sussiste una presunzione di nullità dei licenziamenti temporalmente contigui alla celebrazione del matrimonio, ovvero intimati nel periodo intercorrente dal giorno della richiesta delle pubblicazioni in quanto segua la celebrazione a un anno dopo la celebrazione stessa (come tali colpiti dal sospetto che sia da rinvenire in tale modifica dello status della lavoratrice e nel rischio di maternità collegato alle nozze l'effettiva ragione ...

Leggi dopo

La revoca del permesso al lavoratore-donatore di sangue è contra legem

24 Ottobre 2016 | di La Redazione

Appello L'Aquila

Diritti ed obblighi lavoratore

Il dipendente, che abbia effettuato una donazione di sangue prima di prendere servizio - nonostante la revoca del permesso originariamente concessogli - non viene meno, solo per tale circostanza, ai doveri di diligenza e correttezza ...

Leggi dopo

Crediti di lavoro: liquidazione d'ufficio senza domanda

21 Ottobre 2016 | di La Redazione

Tribunale Chieti

Retribuzione

In tema di crediti di lavoro, gli interessi e la rivalutazione monetaria - su tali crediti tardivamente corrisposti - vanno liquidati dal giudice d’ufficio ai sensi dell’art. 429 c.p.c. comma terzo, c.p.c. senza necessità ...

Leggi dopo

Tutela delle garanzie sindacali e previsioni da CCNL

20 Ottobre 2016 | di La Redazione

Tribunale Bari

Diritti sindacali

L'art. 28 della legge 20 maggio 1970, n. 300 contempla uno strumento di tutela privilegiato di reazione alla lesione della libertà e dell'attività sindacale, nonché del diritto di sciopero: il concetto di libertà ed attività sindacale si definisce, in positivo, riconducendo a tale ambito tutte le attribuzioni di cui il sindacato è titolare ai fini della tutela di interessi collettivi; in negativo, collocando fuori del suo ambito, la sfera degli interessi morali e patrimoniali ...

Leggi dopo

Obbligo di repechage: il rifiuto è legittimo se c'è aggravio per l'imprenditore

19 Ottobre 2016 | di La Redazione

Appello L'Aquila

Licenziamento individuale

L’adempimento all’obbligo di repechage può essere rifiutato legittimamente dall'imprenditore se comporti aggravi organizzativi, con la conseguenza che la presenza di spezzoni orari non utilizzati non produce un correlato obbligo datoriale di mantenere in servizio ...

Leggi dopo

Onere della prova, mobbing e risarcimento danni

14 Ottobre 2016 | di La Redazione

Appello Potenza

Mobbing

In tema di mobbing la parte che intenda ottenere il risarcimento del danno deve offrirne la relativa prova, specificando i profili di professionalità concretamente lesi, in quanto il danno non può essere in re ipsa ma va in concreto dimostrato ...

Leggi dopo

Passaggio alla qualifica di dirigente scolastico: azzerata l'anzianità pregressa

11 Ottobre 2016 | di La Redazione

Tribunale Chieti

Lavoro pubblico

Il passaggio alla qualifica dirigenziale (nella specie, dirigente scolastico) non costituisce una mera progressione verticale ma presuppone l’accesso ad una nuova area: pertanto, deve escludersi che all’atto del conseguimento della qualifica dirigenziale a seguito di concorso ordinario sorga il diritto al riconoscimento ...

Leggi dopo

Tutele crescenti: onere della prova per il licenziamento discriminatorio

07 Ottobre 2016 | di La Redazione

Tribunale Roma

Licenziamento discriminatorio

In ipotesi di licenziamento discriminatorio, rileva il mero fatto oggettivo che il lavoratore non avrebbe subito il trattamento sfavorevole se non si fosse trovato ad integrare il fattore di rischio contemplato dall'ordinamento: è a carico del datore di lavoro l’onere sia della prova della giusta causa o del giustificato motivo del licenziamento ex art. 5 l. 604/66, sia della prova dell’assenza della discriminazione,

Leggi dopo

Riconoscimento mansioni superiori: il procedimento del giudice in tre fasi

06 Ottobre 2016 | di La Redazione

Appello Potenza

Ius variandi

In tema di riconoscimento di qualifica superiore, il procedimento logico-giuridico che il giudice è tenuto a seguire si snoda in tre fasi successive: deve accertare in fatto le attività lavorative in concreto svolte; deve individuare le qualifiche e i gradi ...

Leggi dopo

Pagine