Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito

Contratto di "abbinamento sportivo" e natura di contratto di sponsorizzazione

22 Marzo 2016 | di La Redazione

Tribunale Genova

Lavoratori dello sport

Il c.d. abbinamento (sportivo) è un particolare tipo di contratto di sponsorizzazione in cui si verifica la modifica, da parte del c.d. sponsee (o soggetto sponsorizzato), della propria denominazione sociale, assumendo quella dello sponsor: si tratta quindi di un contratto che rientra nella più ampia categoria ...

Leggi dopo

Decorrenza della prescrizione e credito previdenziale

21 Marzo 2016 | di La Redazione

Appello Salerno

Gestione separata INPS

In tema di iscrizione nella Gestione INPS, poiché l'obbligo di versamento del contributo soggettivo scatta automaticamente in tutti i casi di esercizio continuativo della professione, a prescindere dalla presentazione della domanda di iscrizione (che non ha valore costitutivo), quanto al dies a quo, per ogni annualità di contribuzione, la prescrizione inizia ...

Leggi dopo

Compilazione, approvazione graduatoria finale e diritto soggettivo all’assunzione

18 Marzo 2016 | di La Redazione

Tribunale Taranto

Lavoro pubblico

L’espletamento della procedura concorsuale, con la compilazione della graduatoria finale e la sua approvazione, fa nascere nel candidato utilmente collocato il diritto soggettivo all’assunzione, subordinato alla permanenza – al momento dell’adozione del provvedimento ...

Leggi dopo

Versamento del TFR a carico del Fondo: è un diritto di credito del lavoratore alla prestazione previdenziale

17 Marzo 2016 | di La Redazione

Tribunale Chieti

Trattamento di fine rapporto

Il diritto del lavoratore di ottenere dall' INPS, in caso di insolvenza del datore di lavoro, la corresponsione del T.F.R. a carico dello speciale fondo di cui all'art. 2 della legge 29 maggio 1982, n. 297, ha natura di diritto di credito ad una prestazione previdenziale, ...

Leggi dopo

Tutela dell'inquadramento del lavoratore in caso di trasformazione delle ex IPAB in A.S.P.

16 Marzo 2016 | di La Redazione

Tribunale L'Aquila

IPAB

Il rapporto di lavoro dei dipendenti delle ex “IPAB” è disciplinato dalla specifica normativa di cui al D.lgs. n. 165/2001, in combinato disposto con il CCNQ del 18 dicembre 2002: in particolare, l’art. 10 del CCNQ, relativo alla definizione dei comparti di contrattazione collettiva, ricomprende il personale dipendente delle ex IPAB sia nel comparto degli enti locali che in quello della sanità, prevedendo l’applicazione dell’uno o dell’altro a seconda della prevalenza delle funzioni svolte ...

Leggi dopo

Datore di lavoro e valore probatorio buste paga

15 Marzo 2016 | di La Redazione

Tribunale Roma

Busta paga

Le risultanze delle buste paga hanno pieno valore probatorio solo contro il datore di lavoro ai sensi dell’art. 2709 c.c., c.c., e non a suo favore, in quanto le annotazioni ivi contenute devono corrispondere esattamente alle registrazioni eseguite sui libri paga ...

Leggi dopo

Natura giuridica del rapporto trilaterale lavoratore, datore di lavoro e fondo di previdenza

14 Marzo 2016 | di La Redazione

Tribunale Taranto

Trattamento di fine rapporto

Il rapporto trilaterale esistente tra lavoratore, datore di lavoro e fondo di previdenza complementare va inquadrato nella figura della delegazione di pagamento ex art. 1269 c.c. per le somme che il datore di lavoro dovrebbe versare a titolo di TFR al lavoratore e che invece trattiene per poi versarle al fondo stesso ...

Leggi dopo

Pignoramento e assegno vitalizio mensile

10 Marzo 2016 | di La Redazione

Tribunale Catania

Pensioni

In base al principio generale della piena pignorabilità di ogni credito - desumibile dagli artt. 545 c.p.c. e 2740 c.c. e fatte salve le eccezioni espressamente stabilite dalla legge - l'assegno vitalizio mensile corrisposto al debitore, già deputato dell’Assemblea Regionale Siciliana, non deve ritenersi, neanche in parte, esente da pignoramento ...

Leggi dopo

Inquadramento del "tempo divisa"

09 Marzo 2016 | di La Redazione

Appello L'Aquila

Orario di lavoro

Il “tempo divisa” costituisce lavoro effettivo tutte le volte in cui risulta essere “eterodiretto” dal datore di lavoro, che dirige ed organizza, tra le altre, anche le modalità di esecuzione di tale operazione: in tal caso l’esatto adempimento preteso, anche in via implicita, dal potere datoriale non riguarda soltanto l’attività lavorativa in senso stretto, ma anche tutte quelle operazioni complementari ...

Leggi dopo

Danno da dequalificazione professionale e condanna al risarcimento

08 Marzo 2016 | di La Redazione

Tribunale Chieti

Ius variandi

In tema di demansionamento illegittimo, ove venga accertata l'esistenza di un comportamento contrario all'art. 2103 cod. civ., il giudice di merito, oltre a sanzionare l'inadempimento dell'obbligo contrattualmente assunto dal datore di lavoro con la condanna al risarcimento del danno, può emanare una pronuncia di adempimento in forma specifica ...

Leggi dopo

Pagine