Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito

Ambiente di lavoro e discriminazione

03 Febbraio 2020 | di Sabrina Apa

Tribunale Milano, ord.

Atti discriminatori

L'art. 2087, c.c., fa obbligo al datore di lavoro di adottare le misure necessarie a tutelare l'integrità fisica e la personalità morale dei prestatori di lavoro...

Leggi dopo

Assegnazione della sede più vicina alla persona da assistere ed esigenze organizzative della pubblica amministrazione

03 Febbraio 2020 | di Sabrina Apa

Tribunale Bari, sez. lav.,

Lavoro pubblico

Nell'ambito del lavoro alle dipendenze della P.A. è necessario non solo che il posto al quale il pubblico dipendente aspira ad essere assegnato sia vacante ma che esso sia anche “disponibile” in quanto il presupposto della vacanza, peculiare nelle organizzazioni pubbliche, perché è il riflesso delle cd "piante organiche"...

Leggi dopo

Diritto a percepire la prestazione assistenziale

27 Gennaio 2020 | di Sabrina Apa

Tribunale di Trani

Processo previdenziale

La proponibilità dell’istanza ex art. 445 bis per l’accertamento tecnico preventivo del requisito sanitario resta subordinata all’inoltro, da parte del ricorrente, di una preventiva e specifica domanda...

Leggi dopo

Regime applicativo del c.d. “contratto a tutele crescenti”

27 Gennaio 2020 | di Sabrina Apa

Jobs act

I lavoratori assunti con contratto a tempo determinato prima dell'entrata in vigore del d.lgs. n. 23 del 2015, con rapporto di lavoro giudizialmente convertito a tempo indeterminato solo successivamente a tale decreto in alcun modo possono essere considerati “nuovi assunti”...

Leggi dopo

Licenziamento per giustificato motivo oggettivo da parte dell'agenzia di somministrazione

27 Gennaio 2020 | di Sabrina Apa

Somministrazione di lavoro

Lo svolgimento della procedura contrattuale (il cui mancato rispetto non determina alcuna nullità o illegittimità ma comporta solo sanzioni economiche, ai sensi dell'art. 25, comma 15 c.c.n.l. Agenzie...

Leggi dopo

Tutela indennitaria c.d. “forte” e licenziamento per mancato superamento della prova dichiarata nulla

27 Gennaio 2020 | di Sabrina Apa

Tribunale di Genova

Patto di prova

La tutela reintegratoria “debole” ex art. 3, co. 2, d.lgs. n. 23/2015, conformemente alla riportata previsione della legge delega, è rimedio specifico, costituente eccezione rispetto all’ordinaria tutela...

Leggi dopo

Sulla interruzione della prescrizione nel caso di domanda di accesso al fondo di garanzia Inps

27 Gennaio 2020 | di Francesco Meiffret

Tribunale Milano, sez. lav.,

Prescrizione e decadenze

La precisazione del credito nell’ambito del concordato preventivo e l’ammissione del credito al passivo della procedura fallimentare sono atti idonei a interrompere il termine di prescrizione quinquennale al fine di poter presentare la domanda di accesso al fondo di garanzia Inps per l’ottenimento del pagamento del TFR non corrisposto dal datore di lavoro fallito.

Leggi dopo

Compressione del diritto di difesa nell’ambito della procedura disciplinare e applicazione della sanzione indennitaria

27 Gennaio 2020 | di Sabrina Apa

Tribunale Napoli, sez. lav.

Contestazioni disciplinari

Ad avviso del Tribunale non può affermarsi che la mancanza della fase (solo eventuale, perché per legge attivabile sempre su richiesta di parte) della convocazione dinanzi al Consiglio di Disciplina possa ridondare, t o u t c o u r t , in una violazione sostanziale del diritto del lavoratore alla propria difesa in sede disciplinare; di contro deve affermarsi che si tratta di una violazione di carattere formale/procedurale parziale, sanzionabile ai sensi dell’art.18 VI comma come modificato dall’art. 1, l. n. 92 del 2012.

Leggi dopo

L'obbligo di repêchage nel caso di lavoratori disabili

20 Gennaio 2020 | di Maria Teresa Crotti

Tribunale Milano, sez. lav.

Licenziamento economico

Nel caso di licenziamento del lavoratore disabile, il datore di lavoro è tenuto a provare che non vi sia la possibilità di adottare ragionevoli accomodamenti al fine del mantenimento del posto di lavoro...

Leggi dopo

Licenziamento disciplinare e contestazione della recidiva

02 Gennaio 2020 | di La Redazione

Tribunale Modena, sez. lav.

Licenziamento disciplinare

In tema di licenziamento disciplinare, la preventiva contestazione dell'addebito al lavoratore incolpato deve riguardare, a pena di nullità della sanzione o del licenziamento disciplinare, anche la recidiva o comunque i precedenti disciplinari che la integrano ove questa rappresenti elemento costitutivo..

Leggi dopo

Pagine