Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito

Onere della prova e mensilità non corrisposte

17 Maggio 2017 | di La Redazione

Tribunale Chieti

Retribuzione

Nel giudizio volto ad ottenere il riconoscimento del pagamento di somme dovute in forza del cessato rapporto di lavoro, una volta provati i fatti costitutivi del diritto fatto valere, spetta alla società dar prova ...

Leggi dopo

Eccezione prescrizione crediti contributi

16 Maggio 2017 | di La Redazione

Appello Salerno

Prescrizione e decadenze

La sospensione dei termini di prescrizione relativi ai contributi dovuti o la cui riscossione è affidata all'Istituto nazionale per la previdenza sociale o all'Istituto nazionale per l'assicurazione degli infortuni sul lavoro, prevista dal d.l. n. 463 del 1983, art. 2, comma 19, convertito in legge ...

Leggi dopo

Lavoratori del pubblico impiego e risarcimento del danno

15 Maggio 2017 | di La Redazione

Appello Potenza

Lavoro pubblico

Il D.lgs. 165/2001, art. 36, comma 5, nella parte in cui prevede che il lavoratore interessato ha diritto al risarcimento del danno derivante dalla prestazione di lavoro in violazione di disposizioni imperative, deve essere interpretato nel senso che la nozione di danno applicabile nella specie deve essere quella di danno comunitario il cui risarcimento ...

Leggi dopo

Ipotesi di discriminazione e status di malato oncologico

12 Maggio 2017

Tribunale Roma

Licenziamento discriminatorio

Per aversi discriminatorietà del licenziamento non è infatti sufficiente l’ingiustificatezza, ma è necessaria la prova che, in assenza di un’obiettiva ragione di licenziamento, la scelta del lavoratore da licenziare sia stata dettata ...

Leggi dopo

Pretesa del lavoratore ad un inquadramento categoria superiore o più elevata qualifica professionale

11 Maggio 2017 | di La Redazione

Appelo l’Aquila

Ius variandi

Se è vero che l'attribuzione della qualifica corrispondente alle mansioni di fatto svolte corrisponde ad un diritto del lavoratore di natura non patrimoniale, tutelato in via autonoma dall'ordinamento (in relazione ai limiti dei poteri dell'imprenditore,...

Leggi dopo

Nullità del contratto a progetto e riconoscimento del lavoro subordinato

10 Maggio 2017 | di La Redazione

Tribunale Palermo

Lavoro dipendente e subordinazione

Per la qualificazione del contratto di lavoro come autonomo o subordinato occorre accertare se ricorra o meno il requisito tipico della subordinazione, intesa come vincolo di soggezione del lavoratore al potere direttivo, organizzativo e disciplinare del datore di lavoro ...

Leggi dopo

Dichiarazione di illegittimità o inefficacia del licenziamento nei confronti del datore di lavoro dichiarato fallito

09 Maggio 2017 | di La Redazione

Tribunale Palermo

Impugnazione del licenziamento

Se il lavoratore agisce in giudizio chiedendo la dichiarazione di illegittimità o inefficacia del licenziamento nei confronti del datore di lavoro dichiarato fallito, permane la competenza funzionale del giudice del lavoro, in quanto la domanda proposta non è configurabile come mero strumento di tutela di diritti patrimoniali da far valere sul patrimonio del fallito, ...

Leggi dopo

Diritto all'accertamento del servizio di insegnamento

08 Maggio 2017 | di La Redazione

Appello Potenza

Lavoro pubblico

Ai sensi dell’art. 7, II comma della L. 124/1999 e dell’art. 485 del TU n. 297/1994, deve riconoscersi il diritto all’accertamento del servizio pre - ruolo prestato nell’anno scolastico 1988 - 1989 atteso che il solo possesso del titolo di studio (e non anche del titolo di specializzazione), ...

Leggi dopo

Consorzio, natura e conversione del contratto a progetto

05 Maggio 2017 | di La Redazione

Appello l’Aquila

Lavoro pubblico

Devono considerarsi “organismi di diritto pubblico” tutti gli enti, compresi quelli aventi forma societaria, la cui attività sia finalizzata a produrre utilità strumentali per l'interesse generale e comunque “aventi carattere non industriale o commerciale”, in quanto “non assoggettate a regole di mercato e dunque non perseguite ...

Leggi dopo

Sospensione cautelare e tempestività della contestazione

04 Maggio 2017 | di La Redazione

Tribunale Roma

Licenziamento disciplinare

In materia di licenziamento disciplinare, qualora sia disposta la sospensione cautelare dal servizio permane l’interesse del datore di lavoro ad accertare con sicurezza i fatti incompatibili con la prosecuzione del rapporto, dovendosi intendere l’immediatezza della contestazione in senso relativo e, dunque, compatibile con un intervallo di tempo, più o meno lungo ...

Leggi dopo

Pagine