Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito

Modifica contrattuale, facoltà di disdetta e legittimità

09 Febbraio 2017 | di La Redazione

Tribunale Torino

CCNL

È illegittimo il comportamento assunto dal datore di lavoro - parte del contratto individuale, ma non di quello collettivo - che, unilateralmente, receda dal CCNL fino ad allora applicato e di cui era obbligatoriamente tenuto a dare applicazione in forza dell’adesione all’associazione datoriale firmataria ...

Leggi dopo

Quando si applica l'affissione del codice disciplinare

08 Febbraio 2017 | di La Redazione

Appello Potenza

Licenziamento disciplinare

In materia di licenziamento disciplinare, il principio di necessaria pubblicità del c.d. codice disciplinare mediante affissione in un luogo accessibile a tutti non si applica nei casi in cui il licenziamento sia irrogato per sanzionare condotte del lavoratore ...

Leggi dopo

Fruizione ferie residue nel comparto scuola

07 Febbraio 2017 | di La Redazione

Appello l'Aquila

Lavoro pubblico

Il diritto alla monetizzazione delle ferie residue non può che nascere nel momento in cui il docente non ne abbia potuto fruire, e pertanto al momento della cessazione del rapporto di lavoro, sicché occorre riferirsi a tale data per valutare l’esistenza di una norma che precluda il pagamento delle ferie maturate ...

Leggi dopo

Medici ospedalieri e attività intramuraria: accordo sindacale valido solo per gli iscritti

02 Febbraio 2017 | di La Redazione

Tribunale Milano

CCNL

L'accordo sindacale aziendale, peggiorativo in termini economici della disciplina legale, ha efficacia limitata alle parti stipulanti e ai lavoratori dalle stesse rappresentate ma non può estendere i suoi effetti ...

Leggi dopo

Mancata concessione della sospensione dell'efficacia esecutiva del titolo

02 Febbraio 2017 | di La Redazione

Tribunale Bari

Processo del lavoro - primo grado

Affinchè la parte possa accedere all’azione esecutiva è necessario e sufficiente che il diritto accertato sia esattamente individuato e ricorrano le condizioni perché ne possa essere chiesto l’adempimento ...

Leggi dopo

Cessione di farmacia comunale e "sorte" del commesso

30 Gennaio 2017 | di La Redazione

Appello l'Aquila

Lavoro pubblico

Il dipendente del Comune, assunto con qualifica di commesso di farmacia, ha diritto ad essere riassorbito nel personale di ruolo del Comune stesso, a seguito dell’affidamento definitivo del servizio di farmacia ad un privato ...

Leggi dopo

Illegittimità della modifica contrattuale

27 Gennaio 2017 | di La Redazione

Tribunale Torino

CCNL

È illegittimo il comportamento assunto dal datore di lavoro - parte del contratto individuale, ma non di quello collettivo - che, unilateralmente, receda dal CCNL fino ad allora applicato e di cui era obbligatoriamente tenuto a dare applicazione in forza dell’adesione all’associazione datoriale firmataria di quel contratto: in tal senso, la facoltà ...

Leggi dopo

Sulla tutela dello status di pubblico dipendente

26 Gennaio 2017 | di La Redazione

Appello l'Aquila

Lavoro pubblico

Non sussiste nel nostro ordinamento un “diritto costituzionalmente tutelato dall’art. 98 della Costituzione di essere pubblico impiegato”: il mantenimento o meno dello status di pubblico dipendente nella C.R.I. è rimesso dal legislatore ad una libera scelta individuale del dipendente, da esercitarsi attraverso l’opzione prevista ...

Leggi dopo

Controllo giudiziale e forme di lavoro flessibile

23 Gennaio 2017 | di La Redazione

Tribunale Arezzo

Somministrazione di lavoro

In tema di somministrazione di lavoro, ai sensi del comma 3 dell'art. 27 del d.lgs. n. 276 del 2003, il controllo giudiziale non si estende al sindacato delle scelte tecniche, organizzative e produttive dell'utilizzatore, ma deve limitarsi alla verifica dell'effettività delle ragioni che giustificano il ricorso ...

Leggi dopo

Diritto di accensione polizza INA e natura previdenziale

19 Gennaio 2017 | di La Redazione

Appello l'Aquila

Contributi previdenziali

La polizza INA ha natura sostanzialmente previdenziale, in quanto mira ad assicurare al lavoratore ed alla sua famiglia un trattamento previdenziale integrativo per il periodo successivo alla cessazione del rapporto di lavoro: in altri termini, è mancante un nesso di diretta corrispettività fra la contribuzione ...

Leggi dopo

Pagine