Focus

Focus su Lavoro a tempo determinato

La disciplina del contratto a termine dopo il decreto dignità

09 Ottobre 2018 | di Francesco Baldi

Lavoro a tempo determinato

Il cd. Decreto dignità (d.l. 12 luglio 2018, n. 87, conv. in l. n. 96 del 2018) ha introdotto significative modifiche alla disciplina del contratto di lavoro a tempo determinato, già oggetto di correttivi da parte delle precedenti riforme (d.lgs. n. 81 del 2015). Orbene, attraverso le redivive causali giustificative e la riduzione del periodo massimo di durata del rapporto, il legislatore ha indubbiamente alterato la funzione dell'istituto, in nome della lotta alla precarietà e del rispetto della “dignità” del lavoratore (oggi, tuttavia, non garantite in misura maggiore dal contratto a tempo indeterminato)...

Leggi dopo

Ancora sul contratto di lavoro a tempo determinato: la disciplina normativa e la sentenza della Corte di giustizia

08 Settembre 2016 | di Vincenzo Di Cerbo

Lavoro a tempo determinato

La normativa del contratto di lavoro a tempo determinato è stata profondamente trasformata dal D.L. 20 marzo 2014, n. 34 convertito con modificazioni dalla legge 16 maggio 2014, n. 78 e ulteriori modifiche sono state da ultimo introdotte dal D.lgs. n. 81 del 2015 che ha dettato una nuova disciplina sull'istituto. L'Approfondimento in oggetto, a completamento di quello proposto la settimana scorsa, continua nell'esame dettagliato della normativa collegata, prendendo in considerazione anche la sentenza significativa della Corte di giustizia 26 novembre 2014, C-22/13, Mascolo.

Leggi dopo

La giurisprudenza della Corte di giustizia in tema di compatibilità comunitaria della normativa sui contratti a termine

02 Settembre 2016 | di Vincenzo Di Cerbo

Lavoro a tempo determinato

Con la direttiva 1999/70/Ce si è data attuazione all’accordo quadro sul contratto a tempo determinato concluso dalle organizzazioni intercategoriali a carattere generale. Con il presente contributo, insieme ad un altro che seguirà, l’Autore, partendo dai termini essenziali dell’accordo quadro, analiticamente descritti insieme alle interpretazioni giurisprudenziali della Corte di Giustizia, analizza la normativa italiana del contratto a termine. Dall'esame del D.Lgs n. 368/2001, attuativo della citata direttiva europea, all'ultimo decreto del 2015 che ha dettato una nuova disciplina dell'istituto.

Leggi dopo