Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Estensione del principio di irriducibilità della retribuzione ed effetti sulla disponibilità del trattamento retributivo a mansioni immutate

10 Agosto 2020 | di Ilaria Dal Lago

Corte appello Milano

Retribuzione

In relazione al profilo retributivo si pone la medesima esigenza di protezione del lavoratore tanto nell'ipotesi di esercizio (legittimo) dello ius variandi quanto nell'ipotesi in cui le mansioni rimangano immutate...

Leggi dopo

L'opzione nel patto di non concorrenza

06 Agosto 2020 | di Francesco Pedroni

Corte appello Milano

Patto di non concorrenza

n fattispecie di patto di non concorrenza soggetto a opzione, considerata la struttura tipica dell'opzione prevista dall'ordinamento, la parte contrattuale vincolata all'opzione, ossia alla propria dichiarazione, non è tenuta alla prestazione contrattuale finché la controparte non accetta, costituendo, quindi, il rapporto contrattuale finale...

Leggi dopo

Condizioni “stressogene” sul luogo di lavoro: quando il dipendente è concorrente e non esclusivamente vittima

06 Agosto 2020 | di Teresa Zappia

Tribunale Pavia

Mobbing

Il concorso del lavoratore nella creazione e/o nel mantenimento di una situazione di conflittualità nell'ambiente di lavoro esclude l'applicabilità dell'art. 2087 c.c., non essendo il pregiudizio asseritamente patito riconducibile in via esclusiva ad una (straining) o più condotte (mobbing) del datore...

Leggi dopo

Poteri datoriali e diritti del lavoratore nella disciplina del lavoro agile all'epoca del Covid-19

03 Agosto 2020 | di Gabriele Allieri

Tribunale Grosseto

Smart working

Nel contesto della disciplina emergenziale dettata per il contenimento del contagio da Covid-19, accertata la sussistenza delle condizioni per ricorrere al lavoro agile, e fermo restando il potere d'iniziativa imprenditoriale costituzionalmente garantito in capo al datore di lavoro...

Leggi dopo

L'inadempimento dell'obbligo di sicurezza, accertato con criteri civilistici, fa venir meno lo scudo del parziale esonero

30 Luglio 2020 | di Andrea Rossi

Cass., sez. lav.

Infortuni sul lavoro - assicurazione

In tema di assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali, la disciplina prevista dal d.P.R. n. 1124 del 1965, artt. 10 e 11, deve essere interpretata nel senso che l'accertamento incidentale in sede civile del fatto che costituisce reato...

Leggi dopo

Pubblico impiego contrattualizzato: termine quinquennale di prescrizione per differenze retributive e principio di non discriminazione

27 Luglio 2020 | di Paolo Laguzzi

Cass., sez. lav.

Lavoro pubblico

Nell'impiego pubblico contrattualizzato, la domanda con la quale il dipendente assunto a tempo determinato, invocando il principio di non discriminazione nelle condizioni di impiego, rivendica il medesimo trattamento retributivo previsto per l'assunto a tempo indeterminato soggiace al termine quinquennale di prescrizione...

Leggi dopo

Applicabilità della tutela reintegratoria attenuata in caso di licenziamento disciplinare non preceduto dalla contestazione dell'addebito

27 Luglio 2020 | di Luigi Santini

Cass., sez. lav.

Licenziamento disciplinare

In tema di licenziamento disciplinare, il radicale difetto di contestazione dell'infrazione determina l'inesistenza dell'intero procedimento, e non solo l'inosservanza delle norme che lo disciplinano, con conseguente applicazione della tutela reintegratoria...

Leggi dopo

Assicurazione sociale: la malattia da mobbing è indennizzabile

17 Luglio 2020 | di Teresa Zappia

Cass., sez. lav.

Mobbing

In materia di assicurazione sociale, debbono ritenersi indennizzabili tutte le malattie di natura fisica o psichica la cui origine sia riconducibile al rischio del lavoro, sia che essa riguardi la lavorazione, sia l'organizzazione del lavoro e le sue modalità di esplicazione...

Leggi dopo

Pubblico impiego: rapporto tra durata della sospensione disciplinare dal sevizio e procedimento penale

15 Luglio 2020 | di Francesco Meiffret

Tribunale Roma

Lavoro pubblico

In tema di pubblico impiego il termine finale della sospensione del procedimento disciplinare avente oggetto fatti per i quali si procede anche penalmente coincide necessariamente con la pronuncia, sempre in sede penale, di una sentenza irrevocabile...

Leggi dopo

Somministrazione irregolare della prestazione lavorativa e costituzione di un rapporto di lavoro subordinato. Canoni interpretativi

13 Luglio 2020 | di Nicola Antonio Nicoletti

Tribunale Catania

Somministrazione di lavoro

L’azione spiegata dal ricorrente è fondata su di una precisa causa petendi, ossia l'illiceità dell'appalto in esecuzione del quale ha lavorato, e questa causa petendi postula un'indagine che non può che riguardare l'appalto nel suo complesso, che va dunque vagliato in generale e non con riferimento esclusivamente al rapporto di lavoro del ricorrente...

Leggi dopo

Pagine