Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

L'irrispettoso rifiuto del lavoratore al cambio turno legittima l'adozione della massima sanzione espulsiva

01 Giugno 2020 | di Paolo Patrizio

Cass., sez. lav.

Licenziamento disciplinare

L'accertamento della gravità delle infrazioni poste a base di un licenziamento (e quindi pure della "gravità" dell'insubordinazione), in quanto necessariamente mediata dalla valutazione delle risultanze di causa, si risolve in un giudizio di fatto, riservato al giudice di merito e non sindacabile in sede di legittimità...

Leggi dopo

Riduzione della retribuzione con mansioni invariate: si applica l'art. 2013 c.c.?

25 Maggio 2020 | di Teresa Zappia

Corte appello Milano, sez. lav.

Demansionamento

È nullo l'accordo stipulato tra il datore ed il lavoratore, al di fuori delle “sedi protette” di cui all'art. 2113 c.c., con il quale, permanendo invariata la prestazione svolta, sia stata disposta la riduzione del trattamento retributivo...

Leggi dopo

Immediatezza della contestazione disciplinare e rispetto del principio di buona fede

16 Maggio 2020 | di Sabrina Apa

Licenziamento disciplinare

La Suprema Corte ha ritenuto correttamente applicato il principio di buona fede nell'esecuzione del contratto, anche riguardato sotto il peculiare profilo della tempestività della contestazione disciplinare, sul rilievo che la Corte territoriale, nel ritenere la ricorrenza nel caso di specie della giusta causa di recesso...

Leggi dopo

Corte di giustizia UE: criteri di scelta dei lavoratori da licenziare ed applicazione al portatore di handicap

16 Maggio 2020 | di Elena Boghetich

Corte giust. UE, sez. I

Licenziamenti collettivi

Il licenziamento per giustificato motivo oggettivo di un lavoratore disabile selezionato, al pari degli altri lavoratori, in base ai criteri relativi al livello di produttività, al grado di fungibilità/polivalenza nei posti di lavoro dell'impresa e al tasso di assenteismo costituisce una discriminazione indiretta fondata sulla disabilità, a meno che il datore di lavoro...

Leggi dopo

Compatibilità con i principi costituzionali della tutela prevista nel caso di licenziamento illegittimo per manifesta insussistenza del fatto

15 Maggio 2020 | di Luigi Santini

Tribunale Ravenna, sez. lav.

Tribunale Ravenna, sez. lav., ord. 7 febbraio 2020.pdf

Licenziamento individuale

E' rilevante e non manifestamente infondata le questione se sia costituzionalmente legittimo, con riferimento agli artt. 3 comma 1, 41 comma 1, 24 e 111 comma 2, Cost., l'art. 18 comma 7, l. n. 300 del 1970, nella parte in cui prevede che, in ipotesi in cui il giudice accerti la manifesta insussistenza di un fatto posto a fondamento di un licenziamento per giustificato motivo oggettivo, "possa" e non "debba" applicare la tutela di cui al comma 4 dell'art. 18 (reintegra).

Leggi dopo

Dispositivi di tutela per i riders al tempo della pandemia

12 Maggio 2020 | di Federica Puglisi

Tribunale Bologna, sez. lav.

Sicurezza sul lavoro

Il Tribunale di Bologna, alla luce della recente evoluzione legislativa dell'art. 2 del d.lgs. n. 81 del 2015 e del precedente giurisprudenziale della Corte di cassazione n. 1663 del 2020, con decreto inaudita altera parte, ha riconosciuto al rider, nell'attuale situazione sanitaria di emergenza epidemiologica da COVID-19...

Leggi dopo

La domanda di ammissione al passivo del fallimento del datore di lavoro interrompe i termini di prescrizione per l'accesso al fondo di garanzia

11 Maggio 2020 | di Francesco Meiffret

Tribunale Milano, sez. lav.

Tribunale Milano, sez. lav., 26 novembre 2019, n. 2705.pdf

Prescrizione e decadenze

La precisazione del credito nell'ambito del concordato preventivo e l'ammissione del credito al passivo della procedura fallimentare sono atti idonei a interrompere il termine di prescrizione quinquennale al fine di poter presentare la domanda di accesso al fondo di garanzia Inps per l'ottenimento del pagamento del TFR non corrisposto dal datore di lavoro fallito...

Leggi dopo

Riproposizione della domanda di accompagnamento a seguito di sospensione cautelativa dell'INPS per mancanza di uno o più requisiti

08 Maggio 2020 | di Stefano Lapponi

Tribunale Trani, sez. lav.

Tribunale Trani, sez. lav., 14 gennaio 2020.pdf

Disabili

In tema di indennità di accompagnamento si riconosce il ricorso al Tribunale ex art. 445-bis per l'accertamento tecnico preventivo del requisito sanitario, senza inoltro di nuova domanda amministrativa, nel caso in cui l'indennità, precedentemente concessa sia stata sospesa in via cautelativa...

Leggi dopo

Sul reato di appropriazione indebita in caso di file copiati dal lavoratore licenziato

08 Maggio 2020 | di Teresa Zappia

Cass. pen., sez. II

Licenziamento individuale

Integra il reato di appropriazione indebita la condotta di chi, in seguito alla copia di files altrui dei quali ha la disponibilità, procede alla loro cancellazione, non rilevando l'impossibilità di una detenzione materiale del dato informatico ai fini della sua riconducibilità alla nozione di “cose mobili”...

Leggi dopo

Corte di giustizia: subentro di due appaltatori nel precedente appalto e acquisizione del personale

04 Maggio 2020 | di Elena Boghetich

Corte giust. UE, sez. IV

Trasferimento d’azienda

La conservazione del contratto di lavoro, senza modificazioni, in caso di cambio di appalto si applica anche in caso di suddivisione del servizio oggetto dell'appalto da un'unica società cedente a più società cessionarie; i diritti e gli obblighi risultanti dal contratto di lavoro sono trasferiti a ciascuno dei cessionari...

Leggi dopo

Pagine