Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Ripartizione trattamento di reversibilità tra coniuge divorziato e coniuge superstite

26 Aprile 2019 | di Stefano Lapponi

Pensioni

La questione affrontata nella pronuncia in commento riguarda, in materia di divorzio, la ripartizione della pensione di reversibilità tra coniuge divorziato e coniuge superstite.

Leggi dopo

Decadenza, accertamento o costituzione del rapporto di lavoro in capo a soggetto diverso dal titolare

23 Aprile 2019 | di Fabrizio Ferraro

Prescrizione e decadenze

Non decorrono i termini di decadenza per la contestazione di un appalto illecito (art. 32 comma 4, lett. c, l. 183/2010) se è privo di forma scritta il licenziamento intimato dall'appaltatore (datore fittizio) e attribuibile ex lege all'appaltante (utilizzatore effettivo).

Leggi dopo

Il Tribunale di Bari sul trattamento retributivo dei lettori lingua straniera

15 Aprile 2019 | di Marta Filippi

Tribunale Bari, sez. lav.

Retribuzione

Posta la continuità tra la la figura professionale degli ex lettori di lingua straniera e quella dei collaboratori esperti linguistici, ne consegue che, se anche l'ex lettore abbia ottenuto l'accertamento della sussistenza del rapporto di lavoro a tempo indeterminato per la nullità della clausola di durata con sentenza passata in giudicato, e tale non abbia specificamente statuito sugli aspetti economici e normativi del rapporto, deve trovare applicazione, relativamente alla determinazione della giusta retribuzione, la disciplina di fonte legale, di cui al d.l. n. 2 del 2004, come autenticamente interpretata dalla l. n. 240 del 2010, e quella contrattuale. Pertanto il riconoscimento ai collaboratori ex lettori di un trattamento economico corrispondente a quello del ricercatore confermato a tempo definito ha effetto soltanto sino alla data di instaurazione del nuovo rapporto quali collaboratori esperti linguistici, fatti salvi i trattamenti di maggior favore

Leggi dopo

Decadenza e impugnazione del trasferimento d'azienda

15 Aprile 2019 | di Fabrizio Ferraro

Tribunale Torino, sez. lav.

Trasferimento d’azienda

I termini di decadenza per l'impugnazione del trasferimento di azienda di cui all'art. 32 comma 3 lett. c), l. n. 183 del 2010, si applicano anche all'ipotesi in cui il lavoratore pretenda di passare alle dipendenze del nuovo appaltatore avente l'obbligo di assumere i dipendenti del precedente in forza di una clausola del contratto collettivo.

Leggi dopo

Il regime dell'onere probatorio nel licenziamento intimato in forma orale

15 Aprile 2019 | di Sabrina Apa

Cass., sez. lav.

Licenziamento individuale

Il lavoratore subordinato che impugni un licenziamento allegando che è stato intimato senza l'osservanza della forma prescritta ha l'onere di provare, quale fatto costitutivo della sua domanda, che la risoluzione del rapporto di lavoro è ascrivibile alla volontà del datore di lavoro, anche se manifestata con comportamenti concludenti; la mera cessazione nell'esecuzione delle prestazioni non è circostanza di per sé sola idonea a fornire tale prova...

Leggi dopo

Il blocco triennale delle retribuzioni si applica anche agli enti inseriti nel conto economico consolidato della pubblica amministrazione

08 Aprile 2019 | di Lorenzo Lama

Cass., sez. lav.

Retribuzione

Tale è il senso che deve attribuirsi alla previsione, in un'interpretazione sistematica del primo e del ventunesimo comma dell'art. 9, l. n. 122 del 2010, poiché una diversa lettura renderebbe, da un lato, priva di giustificazione razionale l'applicazione del congelamento triennale degli aumenti retributivi...

Leggi dopo

Il requisito di specificità della causale nel contratto di lavoro a tempo determinato è ineludibile

08 Aprile 2019 | di Giovanni Iannacchino

Cass., sez. lav.. ord.

Lavoro a tempo determinato

Il requisito di specificità è ineludibile ai sensi della disciplina in tema di rapporti di lavoro a tempo determinato, dettata dal d.lgs. n. 368 del 2001, non essendo soddisfatto di certo in base al generico richiamo delle previsioni della contrattazione collettiva, per giunta senza alcuno specifico riferimento alle esigenze eventualmente previste dal CCNL in materia di lavoro a tempo determinato...

Leggi dopo

Trasferimento d'azienda e divieto di licenziamento

05 Aprile 2019 | di Francesco Saverio Giordano

Cass., sez. lav.

Trasferimento d’azienda

Il licenziamento causato dal trasferimento d'azienda di per sé non può qualificarsi come ipotesi di nullità ma, in conformità con la lettera della legge, da interpretarsi restrittivamente, una ipotesi di annullabilità per difetto di giustificato motivo.

Leggi dopo

Il licenziamento orale del lavoratore distaccato, natura del credito e responsabilità solidale del committente

29 Marzo 2019 | di Nicola Antonio Nicoletti

Tribunale Gela, sez. lav.

Licenziamento individuale

L'inefficacia del licenziamento orale, infatti, è integralmente sanzionata come previsto dall'art. 18, essendo oramai superata, con l'entrata in vigore della l. n. 92 del 2012 e delle modifiche da questa apportate allo Statuto dli lavoratori, la distinzione tra il licenziamento orale operato da datore di lavoro con meno di 15 dipendenti o con più di 15 dipendenti...

Leggi dopo

Rito Fornero: entità dell'indennizzo risarcitorio in caso di licenziamento illegittimo

29 Marzo 2019 | di Isabella Seghezzi

Tribunale Genova, sez. lav.

Rito Fornero (legge 92/2012)

Il processo deve dunque svolgersi con le regole del rito con le quali è stato introdotto. L'eventuale infondatezza dei fatti allegati a dimostrazione della versione attrice, accertata all'esito del giudizio, non potrebbe modificare questa conclusione, poiché investe il piano del merito della deliberazione giudiziale e non quello –a cui si arresta l'esame dell'eccezione dei convenuti− dell'astratta prospettazione...

Leggi dopo

Pagine