News

News su Licenziamento individuale

Licenziamento orale e onere della prova

10 Luglio 2019 | di La Redazione

Cass., sez. lav.

Licenziamento individuale

Il lavoratore subordinato che impugni un licenziamento allegando che è stato intimato senza l’osservanza della forma prescritta ha l’onere di provare, quale fatto costitutivo della sua domanda, che la risoluzione del rapporto di lavoro è ascrivibile alla volontà del datore di lavoro, anche se manifestata con comportamenti concludenti...

Leggi dopo

Il lavoratore reintegrato, ai fini risarcitori, non deve mettere in mora il datore di lavoro, come in caso di contratto a termine

17 Giugno 2019 | di Sabrina Apa

Cass., sez. lav., 6 giugno 2019, n. 15379

Licenziamento individuale

Secondo i giudici della Corte di cassazione, nel caso di un lavoratore illegittimamente licenziato, reintegrato su ordine del giudice, non sussiste alcuna necessità di una messa in mora da parte del lavoratore, non potendo essere correttamente assimilata l'ipotesi dell'art. 18, l. n. 300 del 1970, a quella di...

Leggi dopo

In caso di ordine di reintegra, è il giudice che deve individuare l'esatta posizione lavorativa del prestatore

06 Giugno 2019 | di La Redazione

Cass., sez. lav., 15 maggio 2019, n. 13014

Licenziamento individuale

L’ordine di reintegra emesso dal giudice ai sensi dell'art. 18, l. n. 300 del 1970, non è vincolato alle richieste formulate dalla parte, ben potendo il giudice di merito, alla stregua della ricostruzione dell'intera vicenda giudiziale, ritenere che il posto occupato...

Leggi dopo

Sull'obbligo di motivazione del recesso

25 Marzo 2019 | di Sabrina Apa

Cass., sez. lav.,

Licenziamento individuale

La Suprema Corte ribadisce il principio di diritto secondo il quale il datore di lavoro ha l'obbligo di comunicare per iscritto i motivi del recesso, ma non è tenuto ad esporre specificamente tutti gli elementi di fatto e di diritto a base del provvedimento, essendo invece sufficiente che indichi la fattispecie di recesso nei suoi tratti e circostanze...

Leggi dopo

Rilevanza delle condotte estranee e precedenti all'attività lavorativa ai fini dell'integrazione della giusta causa di licenziamento

11 Marzo 2019 | di Sabrina Apa

Cass., sez. lav.

Licenziamento individuale

Le condotte extralavorative che possono assumere rilievo ai fini dell'integrazione della giusta causa afferiscono non alla sola vita privata in senso stretto, bensì a tutti gli ambiti nei quali si esplica la personalità del lavoratore e non devono essere necessariamente successive all'instaurazione del rapporto...

Leggi dopo

L'insussistenza del giustificato motivo oggettivo di licenziamento

04 Marzo 2019 | di Sabrina Apa

Cass., sez. lav.,

Licenziamento individuale

L’ipotesi del licenziamento per giustificato motivo oggettivo insussistente trova inquadramento, rispetto ai rapporti di lavoro ai quali si applica il vigente testo dell'art. 18, l. n. 300 del 1970, in due diverse fattispecie.

Leggi dopo

Regime dell'onere probatorio nel licenziamento orale

21 Febbraio 2019 | di Sabrina Apa

Cass., sez. lav.

Licenziamento individuale

Per la Corte di cassazione, il lavoratore subordinato che impugni un licenziamento allegando che sia stato intimato senza l'osservanza della forma prescritta ha l'onere di provare, quale fatto costitutivo della sua domanda, che la risoluzione del rapporto di lavoro è ascrivibile alla volontà del datore di lavoro...

Leggi dopo

Impugnazione del licenziamento intimato durante la maternità da parte di lavoratrice dipendente da azienda cessata, di fatto addetta anche ad altre aziende

14 Febbraio 2019 | di Roberto Dulio

Cass., sez. lav.

Licenziamento individuale

Ove il collegamento economico-funzionale tra le imprese sia tale da comportare l'utilizzazione contemporanea e indistinta della prestazione lavorativa da parte delle diverse società si è in presenza di un unico centro di imputazione dei rapporti di lavoro; ne consegue che tutti i fruitori dell'attività devono essere considerati responsabili delle obbligazioni che scaturiscono da quel rapporto, in virtù della presunzione di solidarietà prevista dall'art. 1294, c.c., in caso di obbligazione con pluralità di debitori...

Leggi dopo

Licenziamento per g.m.o. e mutamento dell’assetto organizzativo in assenza di crisi

23 Gennaio 2019 | di La Redazione

Licenziamento individuale

In tema di licenziamento per giustificato motivo oggettivo l'andamento economico negativo dell'azienda non costituisce un presupposto necessario del provvedimento. È invece sufficiente che le ragioni inerenti all'attività produttiva e all'organizzazione del lavoro, le quali devono essere evidentemente esplicitate...

Leggi dopo

Lavoratrice assente dal lavoro: licenziata per ritorsione?

21 Gennaio 2019 | di La Redazione

Cass., sez. lav., ord. 17 gennaio 2019, n. 1195.pdf

Cass., sez. lav., ord. 17 gennaio 2019, n. 1195.pdf

Licenziamento individuale

Il licenziamento - per essere considerato ritorsivo - deve costituire l'ingiusta e arbitraria reazione ad un comportamento legittimo del lavoratore e proprio quest’ultimo ha l'onere di indicare e provare i profili specifici da cui desumere l'intento ritorsivo quale motivo unico e determinante del recesso.

Leggi dopo

Pagine