News

News

Illegittima la richiesta di esibire il certificato dei carichi penali ai fini dell’assunzione

19 Luglio 2018 | di La Redazione

Cass., sez. lav.

Assunzioni

Il datore di lavoro, in sede di assunzione, pur potendo richiedere l’esibizione del casellario giudiziale ai fini della valutazione dell’attitudine professionale del lavoratore, non può rifiutare l’assunzione a causa dei carichi che risultino pendenti in capo a quest’ultimo.

Leggi dopo

Disoccupazione e offerta di lavoro congrua

17 Luglio 2018 | di La Redazione

Decreto del Ministero del lavoro 10 aprile 2018

Contratto di lavoro

E' stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale il decreto del Ministero del lavoro che definisce l'offerta di lavoro congrua per i soggetti disoccupati. L'offerta di lavoro congrua si basa sulla durata dello stato di disoccupazione, sulla coerenza tra l'offerta e le competenze ed esperienze, la distanza del luogo di lavoro rispetto al domicilio.

Leggi dopo

In vigore il c.d. decreto Dignità con le novità su contratti a termine e indennità di licenziamento ingiustificato

16 Luglio 2018 | di La Redazione

D.l. 12 luglio 2018, n. 87

Contratto di lavoro

In vigore il c.d. decreto Dignità con le novità su durata e causali nei contratti a termine e indennità per licenziamento ingiustificato. Il d.l. 12 luglio 2018, n. 87, recante “Disposizioni urgenti per la dignità dei lavoratori e delle imprese", è stato pubblicato sulla G.U. 13 luglio 2018, n. 161.

Leggi dopo

L’attività lavorativa durante la malattia giustifica il licenziamento quando risulta incompatibile con lo stato di morbilità e ritarda la guarigione

12 Luglio 2018 | di La Redazione

Cass., sez. lav.

Licenziamento disciplinare

Non sussiste un divieto assoluto di prestare attività lavorativa durante il periodo di assenza per malattia a condizione che ciò non sia indice di simulazione dell’infermità o che possa compromettere la guarigione del lavoratore.

Leggi dopo

L'obbligo dell'imprenditore di tutelare l’integrità psico-fisica dei lavoratori

09 Luglio 2018 | di La Redazione

Cass., sez. lav.

Sicurezza sul lavoro

Nel caso di attività lavorativa pericolosa per la salute, la responsabilità del datore di lavoro ai sensi dell’art. 2087 c.c. non configura un’ipotesi di responsabilità oggettiva e non è circoscritta alla violazione di regole di esperienza o di regole tecniche preesistenti e collaudate, ma deve ritenersi volta a sanzionare, anche alla luce delle garanzie costituzionali del lavoratore, l’omessa predisposizione, da parte del datore di lavoro, di tutte quelle misure e cautele atte a preservare l’integrità psico-fisica e la salute del lavoratore nel luogo di lavoro, tenuto conto della concreta realtà aziendale, del concreto tipo di lavorazione e del connesso rischio (cfr. Cass. n. 15156 del 2011).

Leggi dopo

È illegittimo il licenziamento del dipendente che ha svolto altra attività lavorativa in proprio durante la malattia

06 Luglio 2018 | di La Redazione

Cass., sez. VI L

Licenziamento disciplinare

Non sempre lo svolgimento di un’altra attività lavorativa in proprio del dipendente durante il periodo di assenza per malattia, giustifica la sanzione del licenziamento per giusta causa (nel caso di specie il lavoratore veniva licenziato per giusta causa per aver svolto attività di tinteggiatura di esterni in proprio durante l’ultimo giorno di un periodo di assenza per malattia per asserita gastroenterite).

Leggi dopo

Licenziamento disciplinare: sproporzione tra il fatto e la sanzione (omessa informazione alla visita medica pre-assunzione)

05 Luglio 2018 | di La Redazione

Cass., sez. lav.

Cass., sez. lav., ord. 4 luglio 2018, n. 17504.pdf

Licenziamento disciplinare

È illegittimo il licenziamento della dipendente di una municipalizzata che si occupa di rifiuti, inquadrata come operaia addetta alla raccolta di cartoni, che ha dimenticato di segnalare l’operazione chirurgica subita per la rimozione di un’ernia discale. Per la Suprema Corte infatti la sanzione del licenziamento risulta, nel caso di specie, sproporzionata rispetto al fatto.

Leggi dopo

Demansionamento del dipendente e inversione dell'onere della prova

05 Luglio 2018 | di La Redazione

Cass., sez. lav.

Demansionamento

In tema di demansionamento del lavoratore, quando questi alleghi un atto di assegnazione di mansioni inferiori riconducibile all’inesatto adempimento dell’obbligo gravante sul datore di lavoro, ex art. 2103 c.c., incombe sul datore stesso l’onere di dimostrare l’esatto adempimento del proprio obbligo.

Leggi dopo

Apprendistato: non può avere ad oggetto solo attività elementari o routinarie senza apporto didattico e formativo

04 Luglio 2018 | di La Redazione

Cass., sez. lav.

Apprendistato

Nel contratto di apprendistato il dato essenziale è rappresentato dall'obbligo del datore di lavoro di garantire un effettivo addestramento professionale finalizzato all'acquisizione, da parte del tirocinante, di una qualificazione professionale, sicché il ruolo preminente che la formazione assume rispetto all'attività lavorativa esclude che possa ritenersi conforme a tale speciale figura contrattuale un rapporto avente ad oggetto lo svolgimento di attività assolutamente elementari o routinarie, non integrate da un effettivo apporto didattico e formativo di natura teorica e pratica.

Leggi dopo

Sgravio assunzioni: pubblicato il decreto sugli sgravi contributivi per l’assunzione di donne vittime di violenze

02 Luglio 2018 | di La Redazione

Contributi previdenziali

Pubblicato nella G.U. del 27 giugno 2018, n. 147, il decreto del Ministero del lavoro del 11 maggio 2018 relativo agli «sgravi contributivi per l’assunzione delle donne vittime di violenza di genere».

Leggi dopo

Pagine