News

News

Il condono del sostituto sana anche la posizione del dipendente

28 Luglio 2014

Sostituto d'imposta

Definita la controversia sulle omesse ritenute d’acconto con il sostituto, l’Amministrazione non è più legittimata a chiederle al dipendente. Sostituto e sostituito sono obbligati in solido, il condono proposto dal primo vale anche per il secondo. Così la Cassazione con la sentenza n. 16819/2014.

Leggi dopo

Indennità e patto di conglobamento, bisogna specificare le singoli voci retributive

24 Luglio 2014

Viaggi e trasferte

La Cassazione, nella sentenza n. 16710 di ieri, ribadisce il principio di diritto per cui non è valido il patto di conglobamento di tutte le voci retributive in una somma complessiva da erogarsi mensilmente. Serve infatti un’elencazione degli importi specifica per ogni singola voce.

Leggi dopo

Apposizione del termine e specificazione delle esigenze: vale anche la via indiretta

23 Luglio 2014

Lavoro a tempo determinato

La Cassazione, con la sentenza n. 16635 di ieri, ribadisce che in tema di apposizione del termine al contratto di lavoro, il Legislatore ha inteso stabilire un onere di specificazione delle ragioni oggettive del termine finale: questo dato può risultare anche per relationem ad altri testi scritti accessibili alle parti, come i contratti collettivi.

Leggi dopo

Lo straordinario non concorre al calcolo di tredicesima e quattordicesima

22 Luglio 2014

Retribuzione

La sentenza n.16524/2014, depositata ieri, interpretando le norme collettive conferma l'orientamento per cui il compenso per lavoro straordinario non sia ricomprensibile nella base di calcolo di tredicesima e quattordicesima.

Leggi dopo

Dalla Corte Costituzionale maggiori tutele per i lavoratori flessibili

17 Luglio 2014

Pensioni

La recente sentenza n. 203/2014, incentrata sulla materia previdenziale e sul D.Lgs. n. 503/1992, avvalla le regole a favore dei soggetti con rapporto di lavoro inferiore all’anno solare, evidenziando le esigenze di protezione della categoria.

Leggi dopo

La Cassazione allarga il perimetro del demansionamento

14 Luglio 2014

Demansionamento

Ribadendo orientamenti già esplicitati, la recente sentenza n. 16012 della Cassazione precisa che nell'ipotesi di assegnazione al lavoratore di mansioni diverse da quelle precedentemente svolte, l'equivalenza deve essere valutata dal giudice anche nel caso in cui le mansioni di provenienza non siano state affidate ad altro dipendente.

Leggi dopo

Lavoratore prima sospeso, poi assolto: il datore deve versare le mancate retribuzioni

11 Luglio 2014

Dipendenti retribuzioni e contributi

In tema di sospensione cautelare dal servizio, connessa alla pendenza di un procedimento penale conclusosi con sentenza di assoluzione o di proscioglimento, implicante l’automatica caducazione della misura cautelare, il lavoratore ha diritto alle retribuzioni non corrisposte nel relativo periodo di sospensione.

Leggi dopo

Il giudizio sul licenziamento illegittimo e quello sul TFR viaggiano lungo binari paralleli

10 Luglio 2014

Trattamento di fine rapporto

La recente sentenza n. 15707/2014 ribadisce il principio di diritto per cui l’ammontare delle somme percepite a titolo di pensione non può essere oggetto di compensazione o di detrazione dall’ammontare del risarcimento del danno per licenziamento illegittimo.

Leggi dopo

Riorganizzazione strutture aziendali: istruzioni per le verifiche

10 Luglio 2014

Ispezioni

Il Ministero del Lavoro, con Nota n. 9761/2014, fornisce le indicazioni operative relative alle verifiche ispettive volte ad accertare la sussistenza dei requisiti per l'approvazione e la proroga dei programmi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale, con precipuo riferimento alla formazione, facilmente oggetto di elusioni normative.

Leggi dopo

Lavoratrice madre ed assistenza al figlio portatore di handicap: tredicesima senza trattenute

08 Luglio 2014

Permessi e aspettative

La Cassazione, nella sentenza n. 15435 di ieri, ribadisce l’illegittima della trattenuta sulla tredicesima nel caso dei permessi usufruiti, ai sensi della legge 104, dalla lavoratrice madre di un minore portatore di handicap: si tratterebbe di un deterrente per la fruizione dei benefici, contrario alle finalità della norma.

Leggi dopo

Pagine