News

News

Rischio elettivo e risarcimento per infortunio sul lavoro

13 Aprile 2017 | di La Redazione

Infortuni sul lavoro

La Cassazione, con sentenza n. 7125/2017, ricorda che la responsabilità dell’infortunato sorge esclusivamente quando il contegno del lavoratore sia stato del tutto abnorme, inopinabile ed esorbitante rispetto al procedimento lavorativo e alle direttive ricevute, così da porsi come causa esclusiva dell'evento.

Leggi dopo

Anche per l’assunzione di personale delle società in house la giurisdizione è ordinaria

12 Aprile 2017 | di La Redazione

Assunzioni

Le procedure relative all’assunzione di personale dipendente delle società in house sono sottoposte alla giurisdizione del giudice ordinario.

Leggi dopo

Reclamo: sei mesi dalla pubblicazione della sentenza se non c’è comunicazione

07 Aprile 2017 | di La Redazione

Prescrizione e decadenze

Il reclamo avverso la sentenza del tribunale si propone con ricorso da depositare, a pena di decadenza, entro 30 giorni dalla comunicazione, o dalla notificazione se anteriore. In mancanza della comunicazione o della notificazione si applica il termine lungo di 6 mesi che decorre dalla pubblicazione della sentenza.

Leggi dopo

P.A.: obbligo di tentare il repêchage prima del collocamento di disponibilità

03 Aprile 2017 | di La Redazione

Lavoro pubblico

Anche quando il personale sia inferiore alle 10 unità, la P.A. datrice di lavoro ha l’obbligo di vagliare ogni possibile tentativo di repêchage dei lavoratori in esubero prima di procedere al collocamento di disponibilità. Così si esprime la Cassazione con la sentenza del 6 marzo 2017, n. 5543.

Leggi dopo

Perquisizione dell’armadio personale nei locali aziendali

30 Marzo 2017 | di La Redazione

Diritti ed obblighi datore di lavoro

La Cassazione, con la recente sentenza n. 5314/2017, riconosce la legittimità del licenziamento disciplinare intimato ad un dipendente che aveva sottratto beni aziendali, occultandoli nell'armadio a sua disposizione nei locali dell'azienda.

Leggi dopo

Evasione contributiva per fittizi contratti a progetto

29 Marzo 2017 | di La Redazione

Contributi previdenziali

In tema di obbligazioni contributive nei confronti delle gestioni previdenziali ed assistenziali, la Corte di Cassazione, nella sentenza 13 marzo 2017, n. 6405, afferma che l’accertamento dell’esistenza tra le parti di un contratto di lavoro subordinato in luogo di un contratto di lavoro a progetto, benché regolarmente denunciato e registrato, concretizza l’ipotesi di evasione contributiva ex art. 116, co. 8, lett. b), L. n. 388/2000, e non l’omissione contributiva.

Leggi dopo

Sisma Centro Italia, chiarimenti sulle indennità

28 Marzo 2017 | di La Redazione

Ministero del Lavoro, Circolare 27 marzo 2017, n. 8.pdf

Cassa Integrazione Guadagni

Emanata dal Ministero del Lavoro la Circolare n. 8/2017, recante chiarimenti e indicazioni sull’applicazione della Convenzione che definisce risorse, condizioni e limiti concernenti l’autorizzazione e l’erogazione delle prestazioni in favore delle popolazioni colpite dal sisma 24 agosto 2016.

Leggi dopo

CIGS 2017 per le aree di crisi industriale complessa

28 Marzo 2017 | di La Redazione

Ministero del Lavoro, Circolare 24 marzo 2017, n. 7.pdf

Cassa Integrazione Guadagni

Il Ministero del Lavoro, a seguito della proroga per il 2017 dell’intervento di integrazione salariale straordinaria a favore delle imprese operanti in un’area di crisi industriale complessa, ha enucleato con Circolare n. 7 gli elementi che caratterizzano la misura per l’anno corrente.

Leggi dopo

Riforma previdenziale, intesa sui decreti attuativi

24 Marzo 2017 | di La Redazione

Pensioni

Nella mattinata di ieri, presso il Ministero del Lavoro, si è svolto l’incontro tra Governo e organizzazioni sindacali per la predisposizione dei decreti attuativi della riforma previdenziale e per l’avvio della seconda fase, dedicata a questioni strutturali e di lungo periodo.

Leggi dopo

Appalto di servizi retrocesso: è trasferimento d’azienda?

23 Marzo 2017 | di La Redazione

Trasferimento d’azienda

Con sentenza n. 6770/2017, depositata il 15 marzo scorso, la Cassazione si pronuncia in merito all'applicabilità dell'art. 2112 c.c. alle ipotesi in cui, alla cessazione dell'appalto, il servizio torni in gestione diretta all'imprenditore committente.

Leggi dopo

Pagine