News

News

Esclusa la subordinazione nel rapporto di lavoro del rider, libero di stabilire se e quando lavorare

20 Settembre 2018 | di La Redazione

Tribunale Milano,

Lavoro dipendente e subordinazione

Nel rapporto di lavoro tra una multinazionale del food delivery e il rider, il fatto che il lavoratore sia libero di decidere se e quando lavorare, esclude il vincolo della subordinazione. La libertà di stabilire la quantità e la collocazione temporale della prestazione lavorativa, i giorni di lavoro e quelli di riposo, e il loro numero, rappresenta infatti un fattore essenziale dell’autonomia organizzativa, incompatibile con la natura subordinata del rapporto (nel caso di specie, il rider non aveva vincoli di sorta, in fase di prenotazione degli slot, nella determinazione dell’an, del quando e del quantum della prestazione).

Leggi dopo

Appello nel rito del lavoro, la costituzione della controparte sana la nullità della notifica che ha violato il termine a comparire

18 Settembre 2018 | di La Redazione

Cass., sez. VI - L,

Processo del lavoro - secondo grado

Nel rito del lavoro, la violazione del termine non minore di venticinque giorni che, a norma dell'art. 435, comma 3, c.p.c., deve intercorrere tra la data di notifica dell'atto di appello e quella dell'udienza di discussione, non comporta l'improcedibilità dell'impugnazione, come nel caso di omessa o inesistente notificazione, bensì la nullità di quest'ultima, sanabile "ex tunc" per effetto di spontanea costituzione dell'appellato o di rinnovazione, disposta dal giudice ex art. 291 c.p.c.

Leggi dopo

L’indennità di maternità della lavoratrice autonoma è cumulabile con i riposi usufruiti dal padre

17 Settembre 2018 | di La Redazione

Cass., sez. lav.

Maternità

Laddove la madre non sia una lavoratrice dipendente, il legislatore non ha previsto alcuna condizione di alternatività per il godimento da parte del padre dei permessi giornalieri di cui all’art. 40, d.lgs. n. 151 del 2001.

Leggi dopo

E’ illegittimo il licenziamento del dipendente che aveva postato in una chat sindacale pesanti offese nei confronti dell’ad della azienda

12 Settembre 2018 | di La Redazione

Cass., sez. lav.,

Licenziamento disciplinare

I messaggi che circolano attraverso le nuove "forme di comunicazione", ove inoltrati non ad una moltitudine indistinta di persone ma unicamente agli iscritti ad un determinato gruppo, come nelle chat private o chiuse, devono essere considerati alla stregua della corrispondenza privata, chiusa e inviolabile. Tale caratteristica è logicamente incompatibile con i requisiti propri della condotta diffamatoria, ove anche intesa in senso lato, che presuppone la destinazione delle comunicazioni alla divulgazione nell'ambiente sociale.

Leggi dopo

Illegittimo il licenziamento basato sulle indagini dell’agente investigativo

07 Settembre 2018 | di La Redazione

Cass., sez. lav.,

Licenziamento individuale

Pur potendo il datore di lavoro ricorrere a soggetti terzi, come agenzie di investigazione, per l’accertamento di violazioni da parte dei lavoratori, tale verifica non può estendersi all’adempimento o meno della loro prestazione lavorativa.

Leggi dopo

Arrestato per possesso di droga in “pausa pranzo”: licenziamento eccessivo

06 Settembre 2018 | di La Redazione

Cass., sez. lav,

Licenziamento disciplinare

La condotta del dipendente che, al momento di rientrare in azienda dopo la pausa pranzo, venga sorpreso e arrestato dai carabinieri perché in possesso di 25 grammi di hashish, presenta un incontestabile rilievo disciplinare, non tale tuttavia da legittimare la risoluzione in tronco del rapporto di lavoro.

Leggi dopo

La Suprema Corte ribadisce l'autonomia tra procedimento penale e procedimento disciplinare

03 Settembre 2018 | di Roberto Dulio

Cass., sez. lav.,

Licenziamento disciplinare

Nel pubblico impiego privatizzato, l'art. 55-ter d.lgs. n. 165 del 2001, come modificato dal d.lgs. n. 150 del 2009, ha introdotto la regola generale dell'autonomia del procedimento disciplinare da quello penale, contemplandone la possibilità di sospensione, dunque facoltativa e non obbligatoria, come ipotesi eccezionale nei casi di illeciti di maggiore gravità, qualora ricorra il requisito della particolare complessità nell'accertamento, restando la P.A. libera di valutare autonomamente gli atti del processo penale e di ritenere che essi forniscano, senza necessità di ulteriori acquisizioni e indagini, elementi sufficienti per la contestazione di illecito disciplinare al proprio dipendente.

Leggi dopo

Osservatorio Cassa Integrazione Guadagni, i dati di luglio 2018

03 Settembre 2018 | di La Redazione

INPS, Osservatorio Cassa Integrazione Guadagni (CIG) luglio 2018.pdf

Cassa Integrazione Guadagni

L'INPS ha pubblicato, lo scorso 30 agosto 2018, l'Osservatorio Cassa Integrazione Guadagni con i dati aggiornati a luglio 2018.

Leggi dopo

Osservatorio sul precariato, l’INPS pubblica i dati aggiornati a giugno 2018

31 Agosto 2018 | di La Redazione

INPS, Comunicato 30 agosto 2018.pdf

Contratto di lavoro

Con comunicato stampa del 30 agosto 2018 pubblicato sul sito istituzionale dell’INPS, sono stati resi noti i dati raccolti dall’Osservatorio sul precariato nel settore privato nel periodo gennaio-giugno 2018.

Leggi dopo

E’ esclusa la giurisdizione del giudice italiano nella controversia per condotta antisindacale nelle basi USA in Italia

29 Agosto 2018 | di La Redazione

Tribunale Vicenza

Condotta antisindacale

Le basi militari USA in Italia, in quanto determinazione del Governo degli Stati Uniti, che perseguono gli scopi da questo impartiti, non possono soggiacere alla potestà del giudice nazionale laddove tale potestà significherebbe accordare allo stesso una intromissione in quelle che sono valutazioni e scelte che competono in via esclusiva allo Stato estero, nell’esercizio dei propri poteri sovrani (nel caso di specie il giudice era stato chiamato a decidere sul diritto di una sigla sindacale a sedere al tavolo delle trattative al fine di rappresentare i lavoratori italiani che svolgono la proprio prestazione a favore di uno Stato estero. Cfr. Cass., sez. un., n. 13980/2017).

Leggi dopo

Pagine