Quesiti Operativi

Quesiti Operativi

Il rinnovo del contratto a termine al tempo del COVID-19

06 Aprile 2020 | di Teresa Zappia

Lavoro a tempo determinato

E' lecito non rinnovare un contratto a termine in scadenza in questo periodo di emergenza COVID-19? Il decreto "Salva Italia" parla di blocco ai licenziamenti ma non specifica altro. Il quesito fa riferimento a un contratto in scadenza per il quale il mancato rinnovo sarebbe dovuto al calo di lavoro conseguente allo stato di emergenza in corso, diversamente sarebbe stato rinnovato.

Leggi dopo

Buona fede e ragionevolezza: chiavi di lettura della clausola generale della giusta causa

02 Aprile 2020 | di Teresa Zappia

Cass., sez. lav.

Dimissioni

Laddove il contratto collettivo applicato preveda la sussistenza della giusta causa delle dimissioni in caso di mancato pagamento degli stipendi, il lavoratore ha sempre diritto all'indennità di mancato preavviso?

Leggi dopo

Distacco come alternativa alla riduzione di personale: demansionamento e consenso del lavoratore

02 Aprile 2020 | di Teresa Zappia

Cass., sez. lav.

Distacco

Distacco come misura alternativa alla riduzione del personale: ove si realizzi un demansionamento, è necessario sempre il consenso del lavoratore in applicazione dell'art. 30, comma 3, d.lgs. n. 276 del 2003?

Leggi dopo

Il contagio in occasione di lavoro è infortunio

23 Marzo 2020 | di Teresa Zappia

Giuffrè Francis Lefebvre

Quali conseguenze derivano dal contagio da Covid-19 del lavoratore sul luogo di lavoro? Il d.P.C.m. n. 70 del 17 marzo 2020, all’art. 42, comma 2, prevede, sia per il lavoro privato che pubblico, l’equiparazione ad un infortunio sul lavoro delle ipotesi in cui sia accertata l’infezione da Covid-19 del dipendente “in occasione di lavoro”...

Leggi dopo

Il congedo parentale straordinario nel decreto “Cura Italia”

23 Marzo 2020 | di Teresa Zappia

Giuffrè Francis Lefebvre

Come cambia il congedo parentale durante l’emergenza da Covid-19? Da quanto decorrono le nuove disposizioni? In via ordinaria, l’art. 34, d.lgs. n. 151 del 2001 prevede (a seguito della riforma avvenuta nel 2018) che: “Per i periodi di congedo parentale di cui all'art. 32 alle lavoratrici e ai lavoratori è dovuta…

Leggi dopo

Le assenze giustificate e non del lavoratore dovute al Covid-19

20 Marzo 2020 | di Teresa Zappia

Giuffrè Francis Lefebvre

Quando l'assenza del lavoratore, causalmente connessa all'emergenza Covid-19, non comporta il venire meno dell'obbligo di retribuzione? La questione rende necessaria una distinzione tra l'ipotesi in cui la sospensione dell'attività datoriale costituisca la conseguenza dell'ordine dell'autorità pubblica, e quella in cui essa dipenda invece da un'iniziativa del datore...

Leggi dopo

Dipendente pubblico: decurtazione della retribuzione per assenza dovuta a Covid-19

20 Marzo 2020 | di Teresa Zappia

Giuffrè Francis Lefebvre

Come incidono le assenze di un dipendente pubblico dovute al Covid-19 sulla sua retribuzione? Al fine di poter rispondere al quesito è necessario richiamare l'art. 19 del d.l. 2 marzo 2020, n. 9. Sulla base di tale normativa d'urgenza è possibile distinguere due ipotesi: qualora l'assenza del dipendente pubblico (assunto presso una delle Pubbliche Amministrazioni incluse nell'art. 1, comma 2, d.lgs. n. 165 del 2001)...

Leggi dopo

Il godimento "forzato" delle ferie al tempo del Covid-19

16 Marzo 2020 | di Teresa Zappia

Giuffrè Francis Lefebvre

Il datore di lavoro, il quale debba sospendere la propria attività in ragione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19, può porre forzatamente in ferie il lavoratore? Facendo riferimento all'ultimo d.P.C.m. dell'11 marzo 2020, l'art. 1, comma 1, n. 7, dispone, relativamente alle attività produttive e professionali...

Leggi dopo

Periodo di comporto-computo assenze per malattia professionale

09 Marzo 2020 | di Teresa Zappia

Malattie professionali

Assenza per malattia professionale: quando il lavoratore può essere legittimamente licenziato per superamento del periodo di comporto? In linea generale le assenze del lavoratore le quali siano dovute ad infortunio sul lavoro o a malattia professionale, in quanto riconducibili alla generale nozione di infortunio o malattia di cui all'art. 2110, c.c....

Leggi dopo

Repechage: l'onere di allegazione e di prova sono inscindibili ed a carico del datore

09 Marzo 2020 | di Teresa Zappia

Licenziamento economico

Licenziamento per gmo: può richiedersi al lavoratore una "collaborazione" nell'accertamento di un possibile repechage, ponendo a suo carico quantomeno l'allegazione dell'esistenza di altri posti di lavoro nei quali poteva essere utilmente ricollocato? La questione posta ha costituito oggetto di due orientamenti opposti della giurisprudenza di legittimità. Inizialmente la Corte di cassazione ha ritenuto possibile una sostanziale divaricazione tra l'onere di allegazione e quello probatorio, addossando il primo ad una parte in lite, ossia al lavoratore, ed il secondo all'altra, quindi al datore...

Leggi dopo

Pagine