Giurisprudenza commentata

Cessione di ramo d’azienda illegittima e adempimento dell’obbligazione retributiva

05 Maggio 2021 |

Tribunale Roma

Trasferimento d’azienda

Sommario

Massima | Il caso | La questione giuridica | La soluzione giuridica | Osservazioni |

 

A seguito dell'intervenuto accertamento giudiziale dell'illegittimità del trasferimento di azienda, qualora il datore originario (ex cedente) rifiuti di ricevere la prestazione offerta dal lavoratore (ex ceduto) e quest'ultimo persista nello svolgere la sua attività in favore dell'ex cessionario, i due rapporti di lavoro subordinato esistenti (quello de iure tra l'ex cedente e l'ex ceduto e quello de facto tra l'ex cessionario e l'ex ceduto) hanno per oggetto la medesima prestazione di lavoro e, pertanto, anche la medesima unica controprestazione retributiva.

Leggi dopo