Giurisprudenza commentata

Violazione dei criteri di scelta nel licenziamento collettivo: l'annullamento passa per la preliminare verifica della sussistenza di interesse sostanziale

Sommario

Massima | Il caso | La questione | La soluzione giuridica | Osservazioni |

 

In tema di licenziamento collettivo, il relativo annullamento per violazione dei criteri di scelta ai sensi della L. n. 223 del 1991, articolo 5, non può essere domandato indistintamente da ciascuno dei lavoratori licenziati ma soltanto da coloro che, tra essi, abbiano in concreto subito un pregiudizio per effetto della violazione, perché avente rilievo determinante rispetto alla collocazione in mobilità dei lavoratori stessi (Cass. n. 1387/2019; Cass. n. 24558/2016).

Leggi dopo