Casi e sentenze

Casi e sentenze

Questione di legittimità costituzionale del criterio di determinazione dell'indennità risarcitoria

04 Marzo 2021 | di Sabrina Apa

Tribunale Roma

Licenziamento individuale

Il criterio di determinazione dell'indennità risarcitoria previsto dall'art. 9, comma 1, d.lgs. n. 23/2015, non è affatto idoneo a soddisfare il test di adeguatezza alla stregua dei principi costituzionali (art. 3, comma 1, 4, 35 comma 1, e 117, comma 1, Cost.) e sovranazionali (art. 24 della Carta sociale europea)...

Leggi dopo

Indennità nell'ipotesi di somministrazione irregolare

04 Marzo 2021 | di Sabrina Apa

Somministrazione di lavoro

L'indennità prevista dall'art. 39 comma 2 d.lgs. n. 81/2015 per il caso della costituzione di un rapporto di lavoro subordinato tra lavoratore e utilizzatore, ristora il pregiudizio “relativo al periodo compreso tra la data in cui il lavoratore ha cessato di svolgere la propria attività presso l'utilizzatore e la pronuncia con la quale il giudice ha ordinato la costituzione del rapporto"...

Leggi dopo

Atti di gestione del rapporto di somministrazione e natura giuridica della norma

04 Marzo 2021 | di Sabrina Apa

Tribunale Pavia

Tribunale Pavia, 16 febbraio 2021, n. 47.pdf

Somministrazione di lavoro

Deve escludersi che la disposizione di cui all'art. 80-bis d.l. n. 34/2020 abbia natura di norma di interpretazione autentica, atteso che essa, non intervenendo né a dirimere un contrasto giurisprudenziale né ad attribuire al testo originario uno dei suoi possibili sensi, ha senz'altro una portata innovativa che, in mancanza di una clausola di retroattività, impone la sua applicazione solo pro futuro...

Leggi dopo

Inesistenza della contestazione disciplinare e relative conseguenze

04 Marzo 2021 | di Sabrina Apa

Tribunale Pavia

Contestazioni disciplinari

La mancanza della contestazione disciplinare determina non già un mero vizio formale del procedimento disciplinare, bensì un vizio che coinvolge quel procedimento nel senso di escluderne l'esistenza determinando, per quel tramite, la mancanza di una giustificazione sostanziale del provvedimento espulsivo...

Leggi dopo

Dirigenti e “blocco” dei licenziamenti dovuto alla normativa emergenziale

03 Marzo 2021 | di Sabrina Apa

Tribunale Roma

Licenziamento individuale

La “ratio” del “blocco” dei licenziamenti appare essere evidentemente quella, in un certo senso di ordine pubblico, di evitare in via provvisoria che le pressoché generalizzate conseguenze economiche della pandemia si traducano nella soppressione immediata di posti di lavoro...

Leggi dopo

Riserva di legge statale e obbligatorietà della vaccinazione antinfluenzale al personale sanitario

26 Febbraio 2021 | di Sabrina Apa

Diritti ed obblighi lavoratore

Come evidenziato dalla Corte costituzionale, “L'introduzione dell'obbligatorietà per alcune vaccinazioni chiama in causa prevalentemente i principi fondamentali in materia di «tutela della salute», pure attribuiti alla potestà legislativa dello Stato ai sensi dell'art.117, terzo comma, Cost.…

Leggi dopo

Responsabilità solidale del committente

26 Febbraio 2021 | di Sabrina Apa

Tribunale Padova

Appalto

La previsione della responsabilità solidale del committente è finalizzata ad evitare che meccanismi di decentramento e dissociazione fra titolarità del contratto di lavoro e reale utilizzatore della prestazione rechino danno ai lavoratori coinvolti...

Leggi dopo

Criteri di preferenza/precedenza nello scorrimento delle graduatorie adottati dall'amministrazione comunale e riparto di giurisdizione

23 Febbraio 2021 | di Sabrina Apa

Tribunale Bari

Processo del lavoro - primo grado

Va riconosciuta la giurisdizione del giudice ordinario in materia di graduatorie soltanto con particolare riferimento alle controversie promosse per l'accertamento del diritto all'utile collocamento in graduatoria con precedenza rispetto agli altri partecipanti all'avviso pubblico...

Leggi dopo

Natura ritorsiva del licenziamento e ripartizione dell'onere della prova

22 Febbraio 2021 | di Sabrina Apa

Tribunale Nola

Licenziamento individuale

Secondo la consolidata giurisprudenza della Suprema Corte “il licenziamento per ritorsione diretta o indiretta – assimilabile a quello discriminatorio, vietato dagli artt. 4 della l. n. 604 del 1966, 15 della l. n. 300 del 1970 e 3 della l. n. 108 del 1990 – costituisce l'ingiusta e arbitraria reazione...

Leggi dopo

Rider: collaborazione eterorganizzata e procedimento per la repressione della condotta antisindacale

18 Febbraio 2021 | di Sabrina Apa

Tribunale Firenze

Lavoro autonomo

Secondo la costante giurisprudenza, la legittimazione ad attivare il procedimento per la repressione della condotta antisindacale previsto dall'art. 28, l. n. 300/1970, quale garanzia tipica del rapporto di lavoro subordinato, non può essere estesa alle organizzazioni sindacali di soggetti, quali i liberi professionisti o lavoratori parasubordinati, che non hanno un tale vincolo di soggezione, restando in tal caso esperibili gli ordinari strumenti processuali...

Leggi dopo

Pagine