Casi e sentenze

Casi e sentenze

Pubblico impiego e compenso per lavoro straordinario su prestazioni attuate autonomamente

04 Ottobre 2022 | di Annachiara Lanzara

Cass., sez. lav.

Lavoro pubblico

È fatto divieto al personale di rivendicare la retribuzione di prestazioni attuate autonomamente seppure per asseriti apprezzabili scopi.

Leggi dopo

Licenziamento comunicato al lavoratore anche in forma indiretta, purché chiara

30 Settembre 2022 | di Annachiara Lanzara

Cass., sez. lav.

Licenziamento individuale

La volontà di licenziare può essere comunicata al lavoratore in forma indiretta, non sussistendo per il datore l'onere di adoperare formule sacramentali.

Leggi dopo

Diffamazione e critica sindacale a mezzo social

30 Settembre 2022 | di Annachiara Lanzara

Cass. pen., sez. V,

Diritti sindacali

La sentenza affronta la questione della diffamazione in rapporto all’esercizio del diritto di critica sindacale e politica.

Leggi dopo

Prescrizione dei crediti retributi: la pronuncia del Tribunale di Milano

26 Settembre 2022 | di Teresa Zappia

Tribunale di Milano, sez. lav.,

Dipendenti retribuzioni e contributi

Il Tribunale di Milano riprende le posizioni assunte dai giudici di legittimità in due recenti sentenze (Cass. n. 20216/2022 e n. 26246/2022) affrontando due questioni di particolare rilievo: il trattamento retributivo percepito dal dipendente durante il periodo feriale; la decorrenza della prescrizione quinquennale dei crediti retributivi vantati dal lavoratore.

Leggi dopo

Jobs Act: indennità risarcitoria per licenziamento illegittimo

21 Settembre 2022 | di Annachiara Lanzara

Corte Cost.,

Jobs act

La sentenza della Corte costituzionale n. 183/2022, depositata il 22 luglio 2022, affronta la problematica della legittimità costituzionale della norma del Jobs Act (art. 9 del d.lgs. n. 23/2015).

Leggi dopo

Sul rifiuto della prestazione lavorativa del dipendente in caso di demansionamento

19 Settembre 2022 | di Domenico Tambasco

Cass., sez. lav.

Licenziamento individuale

Il rifiuto di svolgere la prestazione lavorativa in reazione a un provvedimento di demansionamento è pertanto illegittimo.

Leggi dopo

Il revirement della Suprema Corte: la prescrizione dei crediti decorre dalla cessazione del rapporto di lavoro

14 Settembre 2022 | di Annachiara Lanzara

Cass., sez. lav.

Dipendenti retribuzioni e contributi

A mezzo della sentenza n. 26246 del 6 settembre 2022, la Suprema Corte afferma la regola di diritto per cui, per effetto delle riforme apportate dalla Legge Fornero e dal Jobs Act, il termine di decorrenza della prescrizione quinquennale dei diritti di credito decorre soltanto dal momento della cessazione dello stesso e non più in costanza di rapporto di lavoro.

Leggi dopo

Riders: rapporto subordinato e tutela psicofisica del lavoratore

09 Settembre 2022 | di Annachiara Lanzara

Tribunale Palermo

Diritti ed obblighi datore di lavoro

L'ordinanza cautelare ha imposto per l'emergenza caldo ad un piattaforma di food delivery di consegnare ai riders una borraccia d'acqua, sali minerali e crema solare in applicazione dell'art. 2087 c.c. e del d.lgs. 81/2015.

Leggi dopo

Riscatto della laurea e ricongiunzione della contribuzione

09 Settembre 2022 | di Antonino Sgroi

Tribunale Palermo

Contributi previdenziali

Il lavoratore libero professionista iscritto a Inarcassa ha il diritto di richiedere il trasferimento a tale cassa di previdenza professionale delle somme antecedentemente versate all’Inps.

Leggi dopo

Sulla legittimità del licenziamento della lavoratrice assente ingiustificata, ma all’estero in malattia

05 Settembre 2022 | di La Redazione

Cass. civ., sez. lav.,

Licenziamento individuale

Il datore di lavoro, a fronte di un’assenza ingiustificata del lavoratore, ha l’onere di provare la condotta che ha portato all’irrogazione della sanzione disciplinare, quindi deve dimostrare il fatto nella sua oggettività.

Leggi dopo

Pagine