Casi e sentenze

Casi e sentenze su Appalto

Schema del contratto d'appalto e individuazione del datore di lavoro nel soggetto che utilizza la prestazione lavorativa

20 Settembre 2021 | di Sabrina Apa

Tribunale Roma

Appalto

Il criterio discretivo per individuare una legittima dissociazione tra formale datore di lavoro e sostanziale utilizzatore delle prestazioni lavorative è la riconduzione della fattispecie concreta alle ipotesi normativamente tipizzate. E' onere del datore di lavoro, sia quello formale che sostanziale, dimostrare la sussistenza di una genuina intermediazione di manodopera (che consista in un contratto di appalto di servizi ovvero in un contratto di somministrazione).

Leggi dopo

Cambio d'appalto e specifica identità d'impresa

15 Luglio 2021 | di Sabrina Apa

Tribunale Roma

Appalto

In tema di cambio d'appalto il legislatore, adeguando la disciplina interna a quella comunitaria, ha ritenuto opportuno impedire che tutte le successioni in appalti con acquisizione di personale si traducano automaticamente in altrettanti trasferimenti di azienda, con la conseguente applicazione in favore dei lavoratori delle garanzie previste dall'articolo 2112 c.c...

Leggi dopo

Tribunale di Roma: la responsabilità solidale del committente si estende anche all’indennità di ferie non godute

15 Giugno 2021 | di Francesco Meiffret

Tribunale Roma

Appalto

Rientra nella locuzione “trattamenti retributivi” di cui all’art. 29, comma 2,del d.lgs. n. 276/2003 l’indennità di ferie non godute. Costituisce, infatti, un orientamento di difficile comprensione quanto stabilito la Suprema Corte nella sentenza n. 10354/2016 laddove esclude dal campo di applicazione della responsabilità solidale tra appaltatore e committente l’indennità di ferie non godute e al contempo vi ricomprende i ROL...

Leggi dopo

Appalto cd. "labour intensive" e trasferimento di ramo d'azienda

17 Maggio 2021 | di La Redazione

Corte appello Genova

Appalto

La Corte d'appello di Genova (n. 84/2021) ha rigettato la domanda afferente l’accertamento di un trasferimento del ramo d’azienda ex art. 2112 c.c. in un cambio appalto per i servizi di pulizia intervenuto nell’ambito dell’art. 4 CCNL Multiservizi...

Leggi dopo

Responsabilità solidale del committente

26 Febbraio 2021 | di Sabrina Apa

Tribunale Padova

Appalto

La previsione della responsabilità solidale del committente è finalizzata ad evitare che meccanismi di decentramento e dissociazione fra titolarità del contratto di lavoro e reale utilizzatore della prestazione rechino danno ai lavoratori coinvolti...

Leggi dopo

Non genuinità dell'appalto e conseguenze sul rapporto di lavoro alle dirette dipendenze dell'utilizzatore

10 Febbraio 2020 | di Sabrina Apa

Tribunale Roma, sez. lav.

Appalto

L'appalto di opere o servizi espletato con mere prestazioni di manodopera è lecito purché il requisito della organizzazione dei mezzi necessari da parte dell'appaltatore, previsto dall'art. 29, d.lgs. n. 276 del 2003, costituisca un servizio in sé, svolto con organizzazione e gestione autonoma dell'appaltatore, senza che l'appaltante, al di là del mero coordinamento necessario per la confezione del prodotto, eserciti diretti interventi dispositivi e di controllo sui dipendenti dell'appaltatore...

Leggi dopo

Appalti endoaziendali e divieto di intermediazione

31 Ottobre 2019 | di Sabrina Apa

Tribunale Bari, sez. lav.

Appalto

Gli appalti c.d. “endoaziendali” sono caratterizzati dall’affidamento ad un appaltatore esterno di attività strettamente attinenti al complessivo ciclo produttivo del committente. Il divieto d’intermediazione...

Leggi dopo

Esercizio della clausola di gradimento

17 Giugno 2019 | di Sabrina Apa

Tribunale Reggio Calabria, sez. lav.

Appalto

In linea di principio, l'esercizio della cd. clausola di gradimento da parte del datore di lavoro deve pur sempre essere soggetta a valutazione nell'ottica dei principi generali di correttezza e buona fede ex artt.1175, 1375 c.c., non potendo certo tradursi detto gradimento in mero ed ingiustificato arbitrio in danno di un lavoratore.

Leggi dopo

Strumenti di tutela diretta dei dipendenti dell'appaltatore nei confronti del committente e limiti di responsabilità dello stesso

05 Ottobre 2018 | di Sabrina Apa

Tribunale Chieti, sez. lav.

Appalto

L’azione ex art. 1676, c.c., costituisce uno strumento di tutela diretta (da azionarsi direttamente nei confronti del committente) a favore dei dipendenti dell’appaltatrice e, pertanto, l’apertura del procedimento fallimentare a carico della predetta appaltatrice non può spiegare alcun effetto sulle ragioni vantate dai lavoratori, non valendo ad alcunché invocare gli art. 51 e 52, l. fall., in ordine al divieto di azioni esecutive ed alla tutela della par condicio creditorum. .

Leggi dopo

Responsabilità solidale del committente ed indennità sostitutiva di ferie non fruite

21 Settembre 2018 | di Sabrina Apa

Tribunale Milano, sez. lav.

Appalto

Tra i crediti oggetto di responsabilità solidale non si ritiene compresa l'indennità sostitutiva di ferie ed ex festività, in quanto non rientrante nella nozione di "trattamenti retributivi", di cui all'art. 29, comma 2, d.lgs. n. 276 del 2003, da interpretarsi in senso rigoroso, alla luce dell'orientamento recentemente espresso dalla Suprema Corte...

Leggi dopo

Pagine